Gilbert Sabine / Rally Dakar
in foto: Gilbert Sabine / Rally Dakar

Una dolorosa scomparsa vela di profonda tristezza la Dakar. A pochi giorni dall’inizio dell’edizione 2020 del famoso rally raid che quest’anno si disputerà per la prima volta in Arabia Saudita (5-17 gennaio), la Dakar piange la morte di Gilbert Sabine, il padre del suo fondatore Thierry.

Addio Gilbert Sabine, padre dell'indimenticato Thierry

Gilbert aveva 98 anni e all’età di 65 anni era subentrato al figlio nell’organizzazione della corsa dopo il suo tragico decesso nel terribile incidente in elicottero durante la Parigi-Dakar del 1986. Era un noto dentista di Le Touquet, dove Thierry aveva mosso i primi passi come organizzatore delle corse e messo in piedi l’Enduro del Touquet, restando alla guida della Dakar fino al 1993, quando ha ceduto la proprietà alla francese Amaury Sport Organisation (ASO).

La Dakar, in lutto, rende omaggio a Gilbert Sabine, che ha saputo portare avanti la formidabile avventura iniziata da suo figlio Thierry, dal 1986 al 1993” si legge nel comunicato ufficiale con cui gli organizzatori hanno dato la notizia della sua scomparsa.

Gilbert si è spento nella sua casa sull’isola di Ré martedì scorso e, oltre a ricoprire un ruolo di primo piano nell’organizzazione dell’allora Parigi-Dakar, era un grande appassionato di corse automobilistiche che praticava da dilettante. Nei primi Anni ’70 aveva vinto il primo rally di Touquet come copilota del figlio su una Alpine 1300 S.