Il GP d'Italia è senza dubbio l'appuntamento più importante per la Ferrari: la scuderia del Cavallino, dopo la vittoria di Leclerc in Belgio, è chiamata a confermare l'ottimo periodo di forma su una pista come quella di Monza che, almeno sulla carta, sembra esaltare le caratteristiche delle SF90, veloci sui lunghi rettilinei brianzoli e che potranno beneficiare anche del sostegno dei tifosi, accorsi numerosi sulle tribune dell'Autodromo.

Il casco speciale per Monza indossato da Charles Leclerc – Getty images
in foto: Il casco speciale per Monza indossato da Charles Leclerc – Getty images

Una gara speciale non solo per la scuderia italiana, ma anche per i due piloti, Charles Leclerc e Sebastian Vettel, che hanno voluto rendere omaggio all'Italia, indossando nel weekend di Monza due caschi speciali creati appositamente per l'occasione. Il monegasco, reduce dal primo successo in carriera e dal record di precocità stabilito, entrando di diritto nella storia della Rossa, ha voluto portare in pista il tricolore sostituendo, seppur per una sola gara, la bandiera monegasca sulla calotta con quella italiana mentre nella parte alta del casco, a far bella mostra di sè, c'è la parola "Monza" in color oro che prosegue poi fino alla parte posteriore. Nelle zone nere, infine, il monegasco ha deciso di riportare alcune foto stilizzate che lo immortalano alla guida della SF90.

Look vintage e tricolore per Vettel

Anche Sebastian Vettel, così come il suo compagno di squadra, ha deciso di rendere omaggio ai tifosi italiani con un casco inedito: una consuetudine per il tedesco che dall'anno del suo arrivo in Ferrari prosegue così quella che è ormai diventata una tradizione. Il quattro volte campione, per l'occasione, ha scelto una livrea vintage sostituendo parte della consueta bandiera tedesca con quella italiana tanto da fondersi quasi insieme mescolando le due identità dell'ex Red Bull – come sottolineato in passato anche dal presidente Sergio Marchionne – e proponendo un disegno simile a quello portato in pista nel 2015. Due caschi diversi ma che hanno lo stesso obiettivo, quello di omaggiare l'Italia e la Ferrari sperando di mostrarlo dal gradino più alto del podio per far esultare, dopo anni di delusioni, i tifosi del Cavallino presenti sul tracciato di Monza.