Charles Leclerc
in foto: Charles Leclerc

Centotrentacinque giri, l'equivalente di due GP di Abu Dhabi, ma soprattutto il miglior tempo fatto segnare al debutto con la sua nuova scuderia, quella Ferrari che da sempre rappresenta il sogno di una vita per Charles Leclerc; per il giovane pilota della Rossa, cresciuto nell'Academy del Cavallino e ora promosso a pilota titolare dopo un anno di apprendistato in Alfa Romeo Sauber, anche la soddisfazione di essere riuscito a fare meglio del compagno di squadra, Sebastian Vettel, con il quale dividerà il box nel 2019.

No better way to end the season.. 🔴 📸: @calloalbanese

A post shared by Charles Leclerc (@charles_leclerc) on

Il monegasco racconta l'emozione vissuta al volante della Rossa

Una giornata, quella vissuta dal pilota monegasco, densa di emozioni: Leclerc, anche se aveva già corso con la Rossa in occasione dei test in Ungheria, è sceso in pista carico, con la voglia di dimostrare che la scelta della scuderia italiana, Marchionne in primis che lo aveva individuato come futuro campione, era giusta. Una prima uscita, quella dell'ormai ex pilota dell'Alfa Romeo Sauber, decisamente positiva visto il miglior tempo ottenuto e le informazioni raccolte:

Naturalmente ero emozionato perché guidare una Ferrari è un’emozione e perché era arrivato, per me, il giorno che aspettavo da tanto tempo senza sapere se mai si sarebbe realizzato. Sono contento di questo e del lavoro fatto: abbiamo svolto tutto il nostro programma, concentrato sulle prove comparative di pneumatici di questa e della prossima stagione – le sue parole riportate dal sito ufficiale della Ferrari -. Per me era importante anche conoscere meglio il team, pur se tante persone non erano del tutto nuove per me, vista la mia esperienza con la Ferrari Drivers Academy. Nelle prossime settimane cercherò di lavorare per essere al meglio della condizione e imparare da tutto il team e dal mio compagno di squadra. Non vedo l’ora che inizi la prossima stagione

Adesso, per Leclerc così come per la Ferrari, arriverà lo stop forzato per la pausa invernale: la prossima volta che il monegasco potrà tornare al volante della Rossa sarà già 2019 e lo farà sulla nuova vettura che lo accompagnerà nella prossima stagione. Prima di allora ci sarà un periodo di meritato riposo dopo l'anno passato con l'Alfa Romeo Sauber: l'avventura in Ferrari è appena iniziata per Leclerc, il giovane pilota monegasco avrà occasione per mettersi in mostra con il Cavallino inseguendo quel titolo mondiale che a Maranello sembra diventato una chimera.