Charles Leclerc e Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Charles Leclerc e Sebastian Vettel – Getty images

Quattro pole position e due vittorie nelle ultime cinque gare; è questo lo score di Charles Leclerc che, però, non può essere del tutto soddisfatto dal rendimento mostrato nelle ultime uscite con il monegasco micidiale in qualifica ma poi, per un motivo o per l'altro, costretto ad accontentarsi del podio a Singapore e Sochi e addirittura del 6° posto a Suzuka dopo la penalità per il contatto con Max Verstappen.

Il monegasco, in Messico, vuole tornare alla vittoria per puntare con decisione al secondo posto nel mondiale piloti, occupato attualmente da Valtteri Bottas che può amministrare un vantaggio di punti sul pilota della Ferrari. Una missione non impossibile per il giovane talento cresciuto nella Academy del Cavallino che, a 4 gare dalla fine, ha ancora voglia di stupire:

Penso che possiamo essere ottimisti vedendo le ultime gare. Dobbiamo rimanere tranquilli perché mi aspetto una Red Bul forte e dovremo fare attenzione a loro – sono state le sue parole nel consueto incontro con la stampa – Abbiamo fatto ottimi progressi durante la stagione, ed è sempre un segnale positivo ed incoraggiante, perché vuol dire che manterremo ciò che di buono è stato fatto quest'anno. Accordi con Seb al via? Non lo so, per prima cosa dobbiamo assicurarci entrambi una buona posizione in qualifica, poi vedremo come andrà. Al momento non ne abbiamo parlato, poi se il team lo chiederà ci comporteremo come concordato. Non so se la pole sia la posizione migliore al via, ma faremo comunque tutto il possibile per conquistarla.

L'obiettivo, anche in Messico, è la vittoria per il monegasco che dopo i due successi in Belgio e Italia, vuole tornare a vedere la bandiera a scacchi per primo per blindare il terzo posto e guadagnare ancora sul compagno di squadra. Una missione, quella di Leclerc, che viste le prestazioni della Ferrari non sembra impossibile.