Sei pole position alla prima stagione in Ferrari di quattro consecutive: Charles Leclerc non è più solo uno dei migliori prospetti, ma una solida realtà della Formula 1 in grado di mettere in fila successi e record al pari dei grandi piloti che hanno fatto la storia del motorsport. A Sochi, infatti, il giovane monegasco ha eguagliato un altro dei primati che apparteneva a un pilota della Rossa: era dal 2000, infatti, che una vettura del Cavallino non partiva davanti a tutti in 4 GP consecutivi e a stabilire quel primato, eguagliato ora da Leclerc, fu il più grande di tutti i tempi, ossia Michael Schumacher. 

Eguagliato il primato di Schumacher che durava dal 2000

Appena 21 anni per Leclerc, ma già un posto di rilievo nella storia della Ferrari, la scuderia più vincente nella storia della Formula 1. Quella stabilita dal monegasco è un'impresa dal sapore d'altri tempi, quando la Rossa non aveva rivali e dominava in lungo e in largo il mondiale: nel 2000, infatti, Schumacher riuscì a scattare davanti a tutti in Italia, Stati Uniti, Giappone e Malesia gettando le basi per un finale di stagione che gli regalò il titolo mondiale. A distanza di 19 anni Leclerc ha stabilito lo stesso primato prendendosi la prima posizione in griglia a Spa, Monza, Singapore e Sochi. Un giro del mondo di pole position che, dopo il record di precocità sia in qualifica che in gara, permette al giovane prodotto della Ferrari Driver Academy di incidere il suo nome nella storia del Cavallino con la concreta possibilità, con 5 qualifiche ancora da disputare, di incrementare ulteriormente il primato.

Charles Leclerc festeggia la pole position di Sochi – Getty images
in foto: Charles Leclerc festeggia la pole position di Sochi – Getty images

Una stagione, la sua prima in Ferrari, che sta diventando trionfale: quasi certamente il titolo mondiale non arriverà, troppo il vantaggio di Lewis Hamilton nei suoi confronti, ma Leclerc ha dimostrato di essere già pronto per ambire al bersaglio grosso e, nel 2020, ripartirà proprio da quanto fatto in questa sua prima avventura a Maranello per lanciare la sfida al più grande della Formula 1 dell'era ibrida. Michael Schumacher attese ben 5 stagioni prima di portare il mondiale a Maranello; se questi sono i presupposti Leclerc potrebbe migliorare di molto quella statistica candidandosi a diventare uno dei più grandi piloti di sempre nella quasi centenaria storia della Ferrari.