L'ha sognata, accarezzata, l'ha vista sfuggire sia in Bahrain a causa di un guasto sia in Austria per colpa della rimonta di Max Verstappen, ma alla fine è arriva la gioia tanto attesa: Charles Leclerc riesce a conquistare la prima vittoria in Formula 1 al volante della Ferrari interrompendo il digiuno della Rossa e permettendo così alla scuderia di Maranello di cancellare quello zero nella casella vittoria 2019 che cominciava a pesare come un macigno.

Charles Leclerc – Getty images
in foto: Charles Leclerc – Getty images

Il monegasco dedica la vittoria all'amico Hubert

Una gara, quella del giovane monegasco, condotta con maturità: ha resistito nelle prime fasi, non ha perso la calma quando si è visto sfilare dal compagno di squadra Sebastian Vettel così come quando, nelle fasi finali, Hamilton ha cercato di sfilargli dalle mani un trionfo più che meritato. Una vittoria speciale quella colta da Leclerc che la dedica al suo amico Anthoine Hubert, scomparso ieri a causa delle ferite riportate nell'incidente avvenuto in Gara-1 del mondiale di Formula 2.

Un sogno che avevo da bambino si realizza oggi, ma è stato un weekend difficile. Ho perso un amico e vorrei dedicargli la vittoria; siamo cresciuti insieme, è stato un peccato e non riesco a godermi a pieno la mia vittoria; sarà un ricordo che terrò per sempre nel cuore – sono state le parole del monegasco appena tagliato il traguardo -. E' stata una gara difficile, abbiamo faticato con le gomme soprattutto verso la fine. Sono felice, ho gestito bene gli pneumatici nonostante le Mercedes fossero molto veloci in gara. Battere Hamilton? Senza Seb, e quello che ha fatto, sarebbe stato molto difficile tenere Lewis dietro. Mi stava riprendendo, ho avuto pressione ma sono contento di averlo tenuto dietro.

Una vittoria, quella di Leclerc, che rende meno amaro il weekend belga che, ancora una volta, costringe il mondo dei motori e in particolare il monegasco a fare i conti con una tragedia a 5 anni dalla scomparsa dell'amico fraterno Jules Bianchi. Un trionfo arrivato nonostante la morte nel cuore del giovane cavallino della Rossa deciso, adesso, a presentarsi a Monza per ripetere l'impresa di Spa davanti al proprio pubblico.