Lewis Hamilton premiato al Prize Giving gala di Parigi / FIA
in foto: Lewis Hamilton premiato al Prize Giving gala di Parigi / FIA

È un periodo interessante, perché ci sono molti piloti che si stanno guardando intorno e cercano un sedile. Toto (Wolff, il numero uno della Mercedes; ndr) ha ricevuto telefonate da molti piloti, anche uno che è stato qui poco fa”. Così un elegantissimo Lewis Hamilton, il cui contratto con la Mercedes scadrà al termine della prossima stagione come quello del suo compagno di squadra Valtteri Bottas e del pilota della Red Bull Max Verstappen, ha spiegato come il mercato del 2021 sia già entrato nel vivo, lasciando intendere che proprio Verstappen, premiato poco prima del duo delle Frecce d’argento per il terzo posto nel Mondiale, abbia iniziato a sondare il terreno in Mercedes.

Hamilton campione anche d'eleganza

A Parigi, dove venerdì sera i campioni delle quattro ruote, a partire dai più giovani iridati dei kart fino ai big della Formula 1, sono stati consacrati dalla Federazione con trofei e interviste di rito, Hamilton lascia tutti a bocca aperta, sfoggiando un esclusivo abito di velluto celestino baby in un parterre rigorosamente in smoking nero o al massimo blu notte, colore quest’ultimo scelto invece da Bottas. Lewis, sei volte iridato e campione d’eleganza, indossa addirittura il gilet sopra alla giacca, anche se le pieghe di quest’ultima, stretta sotto al panciotto, fanno intendere che, probabilmente, l’ordine dei capi non fosse premeditato. Forse una scelta azzardata, come è sembrata improvvisamente diventare anche l’ipotesi di un suo passaggio in Ferrari, nonostante ad Abu Dhabi si sia fatto gran parlare dei suoi due incontri a Maranello con Johann Elkann.

Futuro in Ferrari e l'indiscrezione su Wolff

Mi piace dove mi trovo e le persone con le quali lavoro – risponde Lewis alla domanda sul suo futuro in Rosso – . È davvero difficile lasciare qualcosa che ami così tanto” ammette il britannico che il prossimo 7 gennaio spegnerà 35 candeline. “Ci vuole tempo per costruire qualcosa del genere, non lo crei dall’oggi al domani, e in altri team non lo trovi. Questa è stata la stagione migliore della mia carriera”. Alcune indiscrezioni ritengono che sarà invece Toto Wolff ad andarsene (forse per approdare in Formula 1 al posto del ceo Chase Carey) e questo potrebbe spingerlo a cambiare e scegliere la strada Ferrari. “Se senza Toto sarà la stessa cosa? Non credo proprio, ma lui deve fare ciò che ritiene opportuno per lui e la sua famiglia. A volte cambiare fa bene”.