Lewis Hamilton – Getty images
in foto: Lewis Hamilton – Getty images

Lewis Hamilton, fresco vincitore del mondiale 2018 di Formula 1 che gli ha permesso di diventare il secondo pilota più vincente nella storia dietro solo a Michael Schumacher, ha deciso di festeggiare in grande stile il raggiungimento di un traguardo importante regalandosi una casa a New York; il campione inglese, però, non si è limitato ad acquistare un classico appartamento da usare come base tra un viaggio e l'altro, ma si sarebbe regalato, come riportato dal tabloid inglese The Sun, un attico a Manhattan del valore di ben 32 milioni di sterline.

Attico Hamilton – Foto The Sun
in foto: Attico Hamilton – Foto The Sun

L'inglese avrebbe sborsato 32 milioni di sterline

Non ha badato a spese il pilota della Mercedes per la sua residenza newyorkese, la seconda dopo averne acquistata qualche anno fa una per 34 milioni. La Grande Mela, non è un mistero, ha sempre affascinato Hamilton che ha deciso di fare spese folli pur di avere la sua villa in una delle zone più esclusive della metropoli: l'attico, situato in un complesso la cui proprietà è in parte detenuta dalla leggenda della Nfl Tom Brady e dalla moglie Gisele Bundchen, si estende una superficie di oltre 600 metri quadrati e dispone di una grande area esterna con vista esterna sulla Statua della Libertà e sul fiume Hudson. Tra i tanti comfort della villa ci sono anche una piscina, una palestra, un campo da squash e una biblioteca.

Una delle stanze dell’attico di Hamilton a New York – Foto The Sun
in foto: Una delle stanze dell’attico di Hamilton a New York – Foto The Sun

Uno sfizio, quello del pilota britannico, che rientra perfettamente nello stile del personaggio Hamilton, mai banale e sempre pronto a stupire: tra i suoi acquisti più importanti, oltre a un garage pieno di supercar, figura anche quello del suo Bombardier, l‘aereo tutto rosso con il quale si sposta da un continente all'altro. Qualcuno ha storto il naso pensando agli umili natali del campione, nato nei sobborghi di Stevenage, ma le spese del britannico non sono certo una novità considerando anche che, grazie al nuovo contratto firmato con la Mercedes, è diventato il pilota più pagato del Circus.