in evidenza 06 ottobre 10:09 Marquez campione del mondo 2020

Gradino più alto del podio e ottavo titolo in carriera. La marcia Reale suona per lo spagnolo e bagno di prosecco per il campionissimo della Honda al suo sesto titolo in sette anni in MotoGP dopo quelli raccolti nel 2013, 2014, 2016, 2017 e 2018.

06 ottobre 10:04 Marquez: “Ho pensato alla gara, non al Mondiale”

Marquez: "Come ho detto ieri, ho programmato il weekend cercando di vincere la gara. non mi importava del vantaggio che avevo su Dovi, e il campionato. E l'ho fatto, devo dire che Quarararo è stato davvero veloce, soprattutto nel t3 e t4 era molto veloce. Tutto il team ha fatto un lavoro straordinario. È stata una grande annata, ora è il momento di godermi questa vittoria”.

06 ottobre 10:02 Quartararo: “La vittoria arriverà presto”

Beffato all'ultimo giro dopo aver dettato il ritmo di tutta la gara al comando della corsa, Quartararo ha ritrovato il sorriso dopo la rabbia per la seconda sconfitta di fila rimediata da Marquez. "Sono contento e fiero del lavoro fatto del mio lavoro e di quello fatto con il team. Alla fine ci ho provato, se non ci avessi provato quell'ultimo sorpasso, non sarei stato soddisfatto. Sono contento della mia gara e sicuro che la vittoria arriverà presto".

Terzo sul podio il compagno di marca Vinales: "Ho avuto problemi con la gomma posteriore all'inizio, avevo poco grip ma ho cercato di trovare il ritmo e mantenere la pazienza. Pensavo di poter andare meglio, ma è stata comunque una buona gara per raccogliere informazioni. Noi tre eravamo su un altro livello, vedremo come andrà in Giappone, avremo un'altra buona opportunità".

06 ottobre 09:52 Marquez arriva al parco chiuso, pioggia d’oro per il campione 2020

La festa è tutta per Marquez che dopo i festeggiamenti in pista, raggiunge il parco chiuso dove ad attenderlo è la sua squadra al gran completo. Pioggia di coriandoli d'oro per il 26enne di Cervera che indossa il casco e la t-shirt celebrativa.

06 ottobre 09:47 Marquez manda in buca la 8

Ottava corona in carriera, come la numero otto da mandare in buca a biliardo. Il tavolo verde è allestito a bordo pista e lo spagnolo raccoglie la stecca, per sferzare il colpo decisivo.

06 ottobre 09:44 Marquez otto volte campione

Marquez si laurea campione del mondo 2019, ottavo titolo in carriera, sesto in MotoGP. Giro d'onore con la bandiera celebrativa. 8 e palla di biliardo il tema scelto dallo spagnolo.

Last lap Marquez supera Quartararo, vittoria e titolo per il campione Honda

Marquez ripete l'attacco e supera Quartararo! Il francese prova a beffarlo all'ultima curva, incorcia la traiettoria ma Marquez all'esterno apre forte il gas e vince il GP.

Marquez campione del mondo 2019, ottavo titolo in carriera per lo spagnolo.

Ordine di arrivo MotoGP
1 93 M. MARQUEZ 39:36.223
2 20 F. QUARTARARO +0.171
3 12 M. VIÑALES +1.380
4 4 A. DOVIZIOSO +11.218
5 42 A. RINS +11.449
6 21 F. MORBIDELLI +14.466
7 36 J. MIR +18.729
8 46 V. ROSSI +19.162
9 9 D. PETRUCCI +23.425
10 30 T. NAKAGAMI +29.423

2 giri al traguardo Marquez attaccato! Quartararo inizia l’ultimo giro

Quartararo al comando, Marquez resta attaccato. Il francese si lancia al comando per l'ultimo giro.

5 giri al traguardo Ecco Marquez, Quartararo resta al comando

Quartararo davanti, Marquez dietro: il tandem al comando della corsa continua a dettare il ritmo. Si fa vedere Marquez che in rettilineo sfrutta la scia e alla staccata si fa vedere all'esterno. Impostata la curva, lo spagnolo va però largo e Quartararo resta in prima posizione.

10 giri al traguardo Quartararo resiste, Marquez incollato

Quartararo e Marquez continuano a girare sull'1'31 basso con lo spagnolo che non perde il contatto con la Yamaha. Il francese resiste al comando, avvinato pericolosamente in staccata. Ritiro per Aleix Espargaro che rientra ai box. Forse un problema tecnico per il pilota dell'Aprilia.

11 giri al traguardo Rins supera anche Morbidelli, lo spagnolo è 5°

Continua la risalita di Rins che supera Morbidelli e guadagna la quinta posizione.

14 giri al traguardo Marquez risponde, Quartararo nel mirino

Marquez non perde tempo e risponde al gran ritmo di Quartararo, recuperando in un solo giro il ritardo dal pilota francese. Alle loro spalle, più staccato Vinales, a 3 secondi da Quartararo.

17 giri al traguardo Giro veloce di Quartararo, il francese prova lo strappo

Quartararo al comando della corsa prova lo strappo e porta a 7 decimi il suo vantaggio su Marquez. Terzo Vinales seguito da Dovizioso. Il francese sente profumo di vittoria e sigla il giro veloce.

Nel frattempo, Rossi perde la posizione nei confronti di Rins. Lo supera anche Mir, ritrovandosi in ottava posizione.

23 giri al traguardo Quartararo al comando, rischio per Rossi che supera Mir

Quartararo al comando della corsa precede Marquez che non perde il contatto dallo spagnolo. Vinales in terza posizione è seguiro da Dovizioso e Morbidelli.

Risale Valentino Rossi che, superato prima Rins, finalizza il sorpasso anche su Mir, perdendo per un attimo il contatto con la pedana nell'accelerazione in uscita di curva. Il pesarese guadagna la sesta posizione.

26 giri al traguardo Partiti! Quartararo al comando, problema per Miller

Problema sullo schieramento per Miller che fa spegnere la moto, costretto a riportare rapidamente la sua Ducati al box e a partire dalla pit-lane.

Partiti! Parte bene Fabio Quartararo che alla prima curva mantiene il comando del gruppo tallonato da Marc Marquez che si fa vedere subito, salvo doversi accodare dietro al rookie. Terzo Vinales, seguito da Dovizioso e Morbidelli. Sesto Mir, seguito da Rins, Rossi, Petrucci e Espargaro nelle prime dieci posizioni.

Scelta gomme che è ricaduta per quasi la totalità dei piloti su anteriore dura e posteriore morbida.

Griglia di partenza Quartararo in pole, Dovi e Rossi dalla 3a fila

A scattare dalla pole per la quarta volta in questa stagione è il rookie della Yamaha Fabio Quartararo che ieri in qualifica ha messo dietro il compagno di marca Maverick Vinales e il campione in carica Marc Marquez che, con il terzo tempo, si è assicurato la prima fila. Seconda fila per l’altra Yamaha satellite con Franco Morbidelli davanti ai ducatisti Danilo Petrucci e Jack Miller con la GP19 del team Pramac. Ad aprire la terza fila è l’altra Rossa con Andrea Dovizioso, settimo in griglia davanti allo spagnolo Joan Mir che, con la sua Suzuki, in griglia precede Valentino Rossi, nono sullo schieramento.

Dalla quarta fila partono Alex Rins con l’altra Suzuki e i fratelli Aleix e Pol Espargaro, rispettivamente su Aprilia e KTM. Quinta fila per il britannico della Honda LCR, Cal Crutchlow, seguito dal compagno di squadra Taakaki Nakagami e dalla Ducati Pramac di Pecco Bagnaia. Sesta fila per Andrea Iannone, Miguel Oliveira e Tito Rabat, penultima per Jorge Lorenzo, Karel Abraham e Mika Kallio, ultimo Hafitz Syahrin.

Griglia di partenza MotoGP
1a fila
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT
2 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team
2a fila
4 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT
5 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team
6 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing
3a fila
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team
8 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR
9 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP
4a fila
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR
11 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini
5a fila
13 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL
14 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU
15 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing
6a fila
16 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini
17 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3
18 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing
7a fila
19 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team
20 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing
21 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing
8a fila
22 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3

Marquez campione se… Primo match point per Marquez

Prima occasione per Marc Marquez di mettere il suo sigillo su una stagione da capogiro. Per conquistare il titolo allo spagnolo basterà guadagnare due punti su Andrea Dovizioso, il solo che può ancora rimandare la sua festa iridata. Impresa non semplice per il pilota della Ducati che per rinviare tutto al Giappone dovrà chiudere la gara davanti al pilota della Honda o, al massimo, cercare di contenere in un punto il suo ritardo.

Marquez campione se…
– se vince la gara;
– se arriva 2°, 3° o 4° e Dovizioso chiude una posizione dietro;
– se arriva 5° fino a 13° e Dovizioso chiude due posizioni dietro;
– se arriva 14° e Dovizioso non va a punti.

Warm up Marquez mette le cose in chiaro, 4° Rossi

Domenica di gara che si apre con il warm up di 20 minuti, ultimo turno a disposizione dei piloti per verificare assetto e scelta gomme in vista della gara. Tra i primi a tornare in pista dopo due cadute in due giorni, Marquez si è preso la testa della classifica e il gusto di essere il solo a girare sotto il muro dell’1’31, fermando il cronometro in 1’30.921. Ennesima conferma del grande ritmo che, come nell’ultima gara di Aragon, potrebbe permettergli di tentare la fuga in gara.

Yamaha prima rivale
Non staranno a guardare i piloti Yamaha che nel warm up hanno ribadito lo status di principali rivali di Marquez, con le quattro M1 in fila dietro allo spagnolo. Primo degli inseguitori, Fabio Quartararo, davanti a Maverick Vinales. 4° Rossi, che ha continuato il lavoro con la gomma soft al posteriore, seguito da Franco Morbidelli. Gran ritmo anche per Dovizioso, sesto a mezzo secondo dal riferimento.