Alex e Marc Marquez / Getty Images
in foto: Alex e Marc Marquez / Getty Images

Alex Marquez potrebbe essere un futuro pilota Ducati con il team Pramac Racing: questa la notizia circolata nel paddock di Le Mans dove la squadra toscana ha avuto alcuni colloqui con Emilio Alzamora, il manager dei fratelli Marquez, nei giorni del GP di Francia.

Ducati tentata da Alex Marquez

Ci siamo incontrati per capire se c’era la possibilità di far venire qui Alex– la conferma arrivata dal responsabile di Pramac Racing, Francesco Guidotti, in un’intervista al canale ufficiale MotoGP.com – . La situazione è però stata ingrandita rispetto a quella che è realmente. Quando il manager di un pilota chiede di poter parlare con noi, lo facciamo, è una procedura standard. E comunque abbiamo anche altri incontri in programma”.

Guidotti è poi entrato nel dettaglio, spiegando il contesto in cui si inseriscono i colloqui. “Jack (Miller, ndr) non ha un contratto per il prossimo anno e questo ci porta a valutare altre opzioni nel caso volesse andare al team ufficiale o da un’altra parte, o nel caso non riuscissimo a soddisfare le sue esigenze. Dobbiamo avere un quadro generale del mercato, dei piloti che vogliono passare dalla Moto2 alla MotoGP e che hanno le giuste credenziali per farlo, non ci concentriamo su un pilota in particolare. Alex non ha nessuna priorità”.

Miller vuole la Ducati ufficiale

Al momento, l’intenzione del team Pramac è quella di confermare Miller accanto a Pecco Bagnaia ma “né noi né la Ducati abbiamo in mano la situazione dei piloti, potrebbero essere loro a decidere e scegliere di andare via” ha aggiunto Guidotti che non fa mistero delle intenzioni dell’australiano. “La nostra priorità è mantenere l’attuale formazione ma Jack non è d’accordo con me, perché lui punta al team Ducati ufficiale. Lui vuole quel posto, ma bisogna vedere se quel posto ci sarà. Può essere che Miller faccia ‘il sacrificio’ di restare con noi, se Ducati non gli libera quella sella o, magari, che lui preferisca un team ufficiale abbandonando Ducati”. Prima di una decisione servirà quindi capire cosa deciderà di fare Borgo Panigale con il rinnovo di Danilo Petrucci, dopodiché i piani saranno più chiari per tutti.