Le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas – Getty images
in foto: Le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas – Getty images

Il Gran Premio del Giappone potrebbe essere decisivo in chiave mondiale: la Mercedes, infatti, avrà a disposizione sulla pista di Suzuka il primo match point per chiudere definitivamente la partita iridata conquistando così il suo sesto titolo costruttori consecutivo eguagliando il record di vittorie – per quanto riguarda un singolo team in Formula 1 – raggiungendo così la Ferrari che, a cavallo tra il 1999 e il 2004, riuscì a portare a casa lo stesso numero di titoli nel campionato riservato alle scuderie.

Primo match point iridato per Mercedes a Suzuka

Le Frecce d'argento guidano il mondiale costruttori con 571 punti precedendo la Ferrari a quota 409: un margine di 162 lunghezze di vantaggio per la Mercedes consente alla scuderia anglo-tedesca di guardare tutti dall'alto tanto che già a Suzuka Lewis Hamilton e Valtteri Bottas potrebbero chiudere il discorso iridato. Per farlo sarà sufficiente chiudere la tappa nipponica totalizzando 14 punti in più rispetto alla coppia formata da Sebastian Vettel e Charles Leclerc; a giocare a favore della coppia Mercedes non c'è solo il largo vantaggio, ma anche il fatto di aver vinto più gare rispetto ai rivali del Cavallino durante l'arco della stagione. Anche a parità di punti, infatti, le Frecce d'argento sarebbero irraggiungibili: il bilancio, al momento, vede avanti le vetture della Stella per 11-3 e, qualora le Rosse dovessero conquistare tutti i 5 appuntamenti rimasti in calendario, non andrebbero oltre le 8 vittorie stagionali, decisamente meno rispetto a quelle portate a casa dalla coppia Mercedes.

Le due Mercedes davanti a tutti in Australia – Getty images
in foto: Le due Mercedes davanti a tutti in Australia – Getty images

Discorso diverso, invece, per Lewis Hamilton che, anche con una vittoria, non avrebbe la matematica certezza del mondiale; il divario da Bottas, infatti, è di 73 punti, troppo pochi per festeggiare in anticipo un mondiale già prenotato con largo anticipo. La gara di Suzuka, però, potrebbe estromettere dalla corsa Charles Leclerc che, qualora non riuscisse a totalizzare 4 punti in più rispetto al britannico, avrebbe anche la certezza matematica a condannarlo. Un trionfo annunciato quello che attende la Mercedes: con un vantaggio così netto nei confronti della concorrenza, Ferrari in primis, appare difficile che le Frecce d'argento possano perdere il sesto titolo costruttori. Alle Rosse, quindi, non rimane che cercare la vittoria per rimandare al GP del Messico la festa dei rivali.

Mercedes campione se…

  • Hamilton e Bottas fanno doppietta;
  • Hamilton e Bottas fanno 1° e 3° con una delle due Ferrari fuori dalla Top-5 e senza il punto del giro più veloce;
  • Hamilton e Bottas fanno 1° e 4° con una Ferrari non meglio di terza e l’altra non meglio di sesta e senza il punto del giro più veloce.