John Andretti non ce l'ha fatta. È morto all'età di 56 anni, consumato dal cancro al colon che gli era stato diagnosticano nella primavera del 2017. L’annuncio è stato in serata dalla Andretti Autosport facendo riferimento alla campagna di sensibilizzazione che lo stesso John stesso aveva ideato e messo in pratica per spiegare alle persone quanto sia importante la prevenzione per affrontare determinate patologie. #CheckIt4Andretti è il nome dell'iniziativa che lo ha visto direttamente partecipe. Fu proprio l'ex pilota a spiegare le motivazioni della scelta in un'intervista rilasciata qualche tempo fa a una rivista medica specializzata.

Non avrei mai parlato della mia situazione – raccontò – se non avessi pensato che questa cosa potesse essere utile per aiutare qualcuno. Sono una persona riservata.

La lotta contro il tumore

Circa tre anni, tanto è durata la sfida contro la malattia. Nel 2018, concluso il ciclo di chemioterapie, gli era arrivata una buona notizia: il cancro si era fermato, quel brutto nemico che aveva dentro aveva perso la battaglia. Aveva vinto John Andretti. La gioia, però, durò poco. A distanza di qualche mese parlò della recrudescenza del tumore. Fino all'ultima curva, fino a quando non l'ha mandato fuori pista.

John Andretti pilota nella Nascar

Diciassette anni. Tanto è durata la carriera in pista di John Andretti: al volante dei suoi bolidi ha sfrecciato sull'asfalto della Nascar, lo ha fatto fino al 2010. Nel suo palmares figurano 2 vittorie in 393 gare disputate: l'una a Daytona nel 1997 e l'altra due anni dopo (1999) a Martinsville. Nel complesso è giunto 37 volte nelle prime dieci posizioni, un buon risultato.

Il brivido di Indianapolis

Protagonista nella Nascar ma anche in altre gare. La passione dei motori per John Andretti è stata tale da spingerlo per 3 stagione in Indy (1 vittoria, in Australia, nel 1991). Poteva mai mancare il brivido dell'ovale? Niente affatto: per 12 volte è stato ai nastri di partenza della 500 Miglia di Indianapolis, ottenendo nel 1991 il suo miglior risultato (quinto posto).