Marc Marquez (93) e Jorge Lorenzo (99) durante le prime libere a Sepang / Getty
in foto: Marc Marquez (93) e Jorge Lorenzo (99) durante le prime libere a Sepang / Getty

Subito spettacolo a Sepang con le Yamaha partite fortissimo e Marc Marquez protagonista di almeno due episodi che, in un modo o nell’altro, non hanno permesso allo spagnolo di andare oltre il 4° tempo finale. Nelle prime fasi, Marquez è stato autore di un nuovo incredibile salvataggio, riuscendo a recuperare l’avantreno della sua Honda che si era improvvisamente chiuso al massimo angolo di piega alla curva 2. Il campione spagnolo fa sembrare tutto facile, raddrizza la moto praticamente sdraiata, salvandosi da una caduta certa. Poco dopo, un altro episodio ha in parte condizionato il suo turno di prove, quando la sua RC213V ha accusato un problema tecnico, ammutolendosi all’ingresso della corsia dei box.

Quartararo 1° delle Yamaha

Gli ultimi minuti del primo turno si sono trasformati in una sorta di qualifica per il timore che le condizioni della pista possano cambiare nella seconda parte della giornata, portando i piloti a dare il massimo per trovare un posto nelle prime dieci posizioni della classifica. A brillare è stato il rookie della Yamaha Fabio Quartararo che con il suo 1’59.027 ha fatto segnare il nuovo record del circuito malese, frantumando di pochi millesimi il primato di Dani Pedrosa che resisteva dal 2015. Un best lap arrivato nonostante condizioni fisiche non al 100% per le conseguenze della caduta nelle FP1 della settimana scorsa in Australia. Subito alle sue spalle, staccato di soli 83 millesimi, è riuscito a portarsi in seconda posizione Franco Morbidelli che con la M1 gemella ha chiuso davanti alla Yamaha ufficiale di Maverick Vinales, dietro di 191 millesimi.

8° tempo per Rossi

Quinto tempo per la prima delle Ducati con Andrea Dovizioso di appena 10 millesimi più lento di Marquez, seguito dalla Suzuki di Alex Rins  e dall’Aprilia di Aleix Espargaro, 7° a 8 decimi dal riferimento. Ottavo tempo Valentino Rossi che dopo un turno che lo ha visto sempre nelle prime posizioni si assicura comunque un posto nella top ten che per adesso avrebbe accesso diretto alle Q2, davanti alla Honda di Cal Crutchlow e alla Ducati Pramac di Miller. Resta fuori dai dieci Danilo Petrucci, 12° con l’altra Ducati ufficiale, più distanziate le altre Honda, con Johann Zarco 16° e Jorge Lorenzo 18°. Attardato anche Andrea Iannone, 17°. Ultimo Miguel Oliveira, rientrato dopo il brutto incidente nelle FP4 di Phillip Island che lo aveva costretto a saltare la gara in Australia. In questa prima sessione il pilota portoghese ha messo a referto solo quattro passaggi che per adesso non comproverebbero una sua partecipazione al GP che potrebbe essere anche a rischio.

Classifica dei tempi MotoGP

Prove libere 1, 1/11/2019
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 319.5 1'59.027
2 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 320.4 1'59.110 0.083 / 0.083
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 321.4 1'59.218 0.191 / 0.108
4 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 325.3 1'59.517 0.490 / 0.299
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 327.2 1'59.527 0.500 / 0.010
6 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 324.3 1'59.546 0.519 / 0.019
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 324.3 1'59.854 0.827 / 0.308
8 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 319.5 1'59.893 0.866 / 0.039
9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 325.3 1'59.975 0.948 / 0.082
10 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 326.2 1'59.996 0.969 / 0.021
11 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 321.4 2'00.410 1.383 / 0.414
12 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 325.3 2'00.826 1.799 / 0.416
13 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 320.4 2'00.874 1.847 / 0.048
14 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 320.4 2'00.951 1.924 / 0.077
15 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 323.3 2'01.000 1.973 / 0.049
16 5 Johann ZARCO FRA LCR Honda IDEMITSU Honda 324.3 2'01.038 2.011 / 0.038
17 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 321.4 2'01.172 2.145 / 0.134
18 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 322.3 2'01.515 2.488 / 0.343
19 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 315.7 2'01.579 2.552 / 0.064
20 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 317.6 2'01.959 2.932 / 0.380
21 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 301.6 2'05.412 6.385 / 3.453