È Marc Marquez a vincere il GP d’Australia. Una caduta alla curva 10 dell’ultimo giro, quando era negli scarichi del rivale, ha messo fuori dai giochi Maverick Vinales che alla fine di un weekend in cui ha spinto fin dal primo minuto si ritrova a gambe all’aria nella ghiaia della via di fuga. La vittoria finisce ancora una volta nelle mani del campione della Honda che sale a quota 55 successi in top class, scavalcando definitivamente Mick Doohan.

La caduta di Maverick Vinales all’ultimo giro del GP d’Australia / Getty
in foto: La caduta di Maverick Vinales all’ultimo giro del GP d’Australia / Getty

Che botto Vinales! Marquez vince il GP

Fino ad allora la gara è stata una questione di gran ritmo a Phillip Island, come quello impresso proprio da Vinales che non è però riuscito a staccare il campione spagnolo, mentre alle sue spalle si accendeva la lotta per il podio con Cal Crutchlow, protagonista della battaglia nelle prime con Andrea Iannone che, per la prima volta, è riuscito anche a conquistare la testa del gruppo con la sua Aprilia. Sale sul podio della gara di casa Jack Miller, quarto Pecco Bagnaia con l’altra Ducati del team Pramac, bravo a mettere dietro la Suzuki di Joan Mir nel finale.

8° Valentino Rossi al suo 400 GP

La gara di Iannone si chiude invece in sesta posizione, davanti alla sola delle Ducati ufficiali al traguardo, quella di Andrea Dovizioso. Ottavo Valentino Rossi che, partito dalla quarta casella, ha staccato forte alla prima curva guadagnando il comando di una gara che per lui si è però messa in salita dopo pochi giri, quando il gruppo insidiosissimo si è fatto sotto con gran passo. Ottava posizione per il pesarese in quella che era la sua gara numero 400 in carriera. Completano la top ten Alex Rins e Aleix Espargaro.

Petrucci-Quartararo, brutto incidente al 1° giro

Weekend da dimenticare in fretta per Fabio Quartararo che dopo l’infortunio al piede rimediato nella brutta caduta nelle libere di venerdì è stato colpito da Danilo Petrucci, incappato in un highside dopo la partenza e finito con tutto il corpo contro il rookie francese della Yamaha, a sua volta largo alla 2. Un incidente simile a quello che aveva visto coinvolti, a ruoli invertiti, sempre Quartararo con Dovizioso dopo la partenza della gara di Silverstone, e fortunatamente anche questa volta senza grosse conseguenze per i piloti.

Ordine di arrivo MotoGP

GP Australia, Phillip Island 27/10/2019
1 25 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 176.9 40'43.729
2 20 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 176.0 +11.413
3 16 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 175.8 +14.499
4 13 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 175.8 +14.554
5 11 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 175.8 +14.817
6 10 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 175.8 +15.280
7 9 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 175.8 +15.294
8 8 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 175.7 +15.841
9 7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 175.7 +16.032
10 6 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 175.7 +16.590
11 5 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 175.1 +24.145
12 4 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 175.0 +26.654
13 3 5 Johann ZARCO FRA LCR Honda IDEMITSU Honda 175.0 +26.758
14 2 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 173.7 +44.912
15 1 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 173.7 +44.968
16 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 172.2 +1'06.045
Non classificato
12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 177.0 1 Giro
82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 173.2 3 Giri
53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 165.9 24 Giri
Primo giro non terminato
20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 0 Giro
9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 0 Giro