Stefan Bradl / Getty Images
in foto: Stefan Bradl / Getty Images

Stefan Bradl sostituirà Jorge Lorenzo anche il prossimo fine settimana in Austria. HRC ha confermato che a difendere i colori del team Repsol Honda sarà nuovamente il pilota tedesco che lo ha sostituito a Brno, in Repubblica Ceca, quest’ultimo weekend.

Bradl al posto di Lorenzo anche in Austria

Per il collaudatore della Honda, salito sulla RC213V anche a Jerez come wild card e poi nella sua gara di casa, al Sachsenring, sarà quindi la quarta uscita in un round del calendario iridato. “Sono entusiasta di fare parte del team Repsol Honda anche la prossima settimana, e sto già pensando alla gara” ha detto Bradl a poche ore dalla gara di Brno, dopo che l’assenza di Lorenzo ha portato alla decisione di riconfermare la sua presenza in Moravia.

Il cinque volte campione del mondo, che invece sta lavorando per tornare il prima possibile, è atteso a Silverstone per il GP di Gran Bretagna, dove è previsto il suo ritorno. Per Lorenzo continua il percorso di guarigione dalla frattura delle vertebre D6 e D8 rimediata nella brutta caduta nella prima sessione di prove libere ad Assen. Il maiorchino, già in grande difficoltà nella prima parte di stagione con la Honda, salterà ovviamente anche i test previsti a Brno per lunedì, una giornata di collaudi in cui HRC ha come obiettivo principale la scelta del telaio 2020. Per il team Repsol Honda ci sarà soltanto Marquez al box, mentre il team LCR sarà in azione con entrambi i suoi piloti, Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami. Bradl, reduce anche dalle fatiche della 8 Ore di Suzuka disputata di due settimane fa, potrà riposare e dirigersi direttamente a Spielberg per il Gran Premio d’Austria. “Spero in qualcosa in più di Brno – ha ammesso il tedesco, 15° in Repubblica Ceca – . Avevamo molto più potenziale ma le condizioni della pista e la mancanza di grip non ci hanno permesso di fare bene in gara. È stato un weekend molto intenso ma siamo riusciti a lavorare molto per la Honda”.