Pecco Bagnaia salterà, con molta probabilità, il GP Premio di Valencia, gara finale della stagione 2019. Non tornerà certamente in pista oggi, dal momento che è stato dichiarato “unfit” dai medici del campionato, prima di essere trasportato in ambulanza all’ospedale di Valencia per svolgere una Tac. Il pilota della Ducati Pramac è incappato in una brutta caduta nelle fasi finali del terzo turno di libere ed è rimasto per qualche istante a terra prima di rialzarsi e raggiungere la via d’uscita sulle sue gambe. Bagnaia è apparso molto scosso e ha ripetuto più volte di non ricordare quanto accaduto.

Le condizioni di Bagnaia

Dopo i primi controlli al centro medico, a fare il punto è stato il dott. Michele Zasa, responsabile medico della Clinica mobile, che ha cercato di fare chiarezza sulle condizioni di Bagnaia: “Pecco ha riportato un trauma cranico commotivo e ha anche un dolore al polso della mano sinistra, pare ci sia una contusione scomposta – le parole di Zasa ai microfoni di Sky Sport – . Per ora è stato dichiarato unfit in base all’esito della Tac, il Direttore medico del circuito avrà l’ultima parola. Ma è abbastanza inverosimile che possa domani possa correre, anche per il forte colpo al posto”.

L’incidente di Pecco Bagnaia nelle libere 3 di Valencia / MotoGP.com
in foto: L’incidente di Pecco Bagnaia nelle libere 3 di Valencia / MotoGP.com

Ancora da chiarire le esatte cause della caduta ma l’impressione è che l’incidente sia stato determinato da un bloccaggio della ruota anteriore. Al momento, i tecnici hanno escluso un errore da parte del pilota o dei meccanici anche se tutto il materiale verrà opportunamente analizzato per comprendere cosa ha determinato la caduta. “Si tratta di una situazione davvero unica – ammette il team manager Ducati Pramac, Francesco Guidotti – . I controlli che stiamo facendo con Brembo daranno esiti importanti per fare chiarezza”. Sulle condizioni di Pecco: “Ha una contusione spazio-temporale ma è tranquillo, sereno, anche più sorridente del normale per ciò che è successo”.

Dopo i controlli in ospedale che hanno fortunatamente escluso ulteriori conseguenze, Pecco è tornato in circuito e ha raggiunto il box per seguire insieme alla squadra i turni di libere e qualifiche previsti per oggi. Le sue condizioni verranno rivalutate domani mattina, prima del warm up, anche se è molto difficile che Bagnaia possa continuare il weekend. Non è invece escluso che riesca a partecipare ai primi test in ottica 2020 in programma martedì e mercoledì sempre a Valencia. “Dopo l’incidente mi sono sentito confuso – ha spiegato Bagnaia in un post su Instagram – . Sono dovuto andare in ospedale a Valencia per alcuni controlli medici. Ho una frattura al polso sinistro e non mi sento al 100%. Per oggi sono unfit, grazie a tutti per i vostri messaggi”.