Marc Marquez – Getty images
in foto: Marc Marquez – Getty images

La MotoGP, dopo due settimane di stop, riaccende i motori: l'appuntamento con la massima serie a due ruote è quello fissato sul tracciato di Misano Adriatico dove si correrà il GP di San Marino. Impossibile non mettere tra i favoriti per la vittoria Marc Marquez visto che il leader del mondiale, capoclassifica con 250 punti e 78 lunghezze di vantaggio su Dovizioso primo degli inseguitori, in questo 2019 ha dimostrato di poter la sua su qualunque tipo di circuito.

Lo spagnolo a Misano confida nella sua Honda

A mettere in guardia gli avversari non c'è solo il ruolino di marcia tenuto dallo spagnolo fin qui, ma anche i precedenti: da quando corre in MotoGP, infatti, Marquez è riuscito a conquistare, nelle sei edizioni corse, due vittorie e altrettanti secondi posti. Un palmares di tutto rispetto che il campione del mondo in carica ha intenzione di sfruttare a proprio vantaggio forte anche delle buone indicazioni ricevute nei test.

Arriviamo a Misano in modo positivo dopo alcune buone gare disputate e  un test produttivo durante il quale siamo stati in grado di provare molte cose e avere una buona comprensione di come la Honda si comporta a Misano in questa stagione – sono state le sue parole al sito ufficiale della casa giapponese -. Sono fiducioso per il fine settimana ma dovremo affrontare avversari molto forti; il nostro approccio non cambia,  abbiamo il nostro piano e lavoreremo su di esso per vedere cosa succede domenica.

La concorrenza è avvisata, Marc Marquez vuole ripetere il risultato del 2017 quando riuscì a vincere sbaragliando la concorrenza. Il vantaggio in classifica sul primo degli inseguitori permette allo spagnolo di dormire sonni tranquilli, ma non abbastanza per concedersi cali di tensione: il campione del mondo è deciso a rovinare la festa a Dovizioso, Rossi e Petrucci vincendo anche a Misano e allungando ulteriormente in classifica blindando così un titolo che sembra già essere ben saldo nelle sue mani.