Secondo turno di libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini al Marco Simoncelli World Circuit di Misano ed è Maverick Vinales a chiudere al comando la prima giornata del weekend romagnolo. Quattro Yamaha nelle prime cinque posizioni, con il Top Gun spagnolo riuscito a strappare la pole del venerdì dalle mani dal compagno di marca Fabio Quartararo che con la M1 satellite aveva fatto segnare il miglior passaggio delle FP1 del mattino.

Quattro Yamaha nelle prime cinque posizioni

Quarto tempo per Valentino Rossi, preceduto di 3 decimi da Marc Marquez che con la Honda si inserisce nella top five targata Yamaha, piazzando però nelle prime fasi il suo giro veloce per poi concentrare il lavoro sul passo gara ma anche sullo studio dei piloti più veloci, sagace a metà turno nel guadagnare gli scarichi delle M1 di Quartararo e poi di Vinales e seguirli per un paio di tornate. D’altra parte, quando è toccato a Quartararo migliorare il proprio personale, qualche errore di troppo ha ridimensionato le speranze de El Diablo francese che nel finale è riuscito comunque a contenere in appena 57 millesimi il suo ritardo dal crono di Vinales.

Completa il quartetto Yamaha Franco Morbidelli che con il quinto tempo mette dietro la KTM di Pol Espargaro e le Ducati di Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso, con il forlivese riuscito a guadagnare un posto nei primi dieci dopo che al mattino era rimasto fuori dalla top ten. Trova spazio nella prima metà classifica anche Alex Rins, nono a fine turno, ma comunque fuori dai dieci della combinata, dove con il nono tempo troviamo l’Aprilia di Alex Espargaro con il riferimento arrivato nelle FP1. Stessa situazione del collaudatore Michele Pirro, 15° nelle libere 2 ma 7° in combinata. Restano invece indietro Jorge Lorenzo, 17° e ancora non al cento per cento dopo la doppia frattura vertebrale, come anche Andrea Iannone, 21° con la sua Aprilia.

Classifica dei tempi MotoGP

Prove libere 2, Gran Premio di San Marino 2019
1 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 289.5 1'32.775
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 288.7 1'32.832 0.057 / 0.057
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 293.4 1'33.171 0.396 / 0.339
4 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 287.2 1'33.470 0.695 / 0.299
5 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 288.0 1'33.524 0.749 / 0.054
6 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 291.1 1'33.624 0.849 / 0.100
7 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 291.1 1'33.728 0.953 / 0.104
8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 292.6 1'33.826 1.051 / 0.098
9 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 290.3 1'33.874 1.099 / 0.048
10 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 293.4 1'33.907 1.132 / 0.033
11 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 289.5 1'33.950 1.175 / 0.043
12 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.7 1'33.956 1.181 / 0.006
13 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 287.2 1'33.998 1.223 / 0.042
14 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 289.5 1'34.003 1.228 / 0.005
15 51 Michele PIRRO ITA Ducati Team Ducati 294.2 1'34.062 1.287 / 0.059
16 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 294.2 1'34.070 1.295 / 0.008
17 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 293.4 1'34.139 1.364 / 0.069
18 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 291.1 1'34.206 1.431 / 0.067
19 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 288.0 1'34.229 1.454 / 0.023
20 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 287.2 1'34.362 1.587 / 0.133
21 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 288.7 1'34.381 1.606 / 0.019
22 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 287.2 1'34.843 2.068 / 0.462
23 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 286.4 1'34.935 2.160 / 0.092