Per Marc e Alex Marquez non c'è miglior modo di festeggiare i due titoli iridati appena vinti. Il campione del mondo della classe regina e il neo iridato di Moto2, saranno infatti compagni di scuderia nella prossima stagione. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, è infatti arrivata la notizia ufficiale del team Repsol Honda che ha comunicato la firma di Alex Marquez e il suo arrivo in squadra al posto di Jorge Lorenzo, che nei turni scorsi aveva deciso di dire addio alle competizioni. 

"La Honda Racing Corporation è lieta di annunciare la firma del doppio campione del mondo Alex Marquez – si legge nella nota ufficiale della casa giapponese – Il giovane pilota spagnolo si unirà al Repsol Honda Team con un contratto di un anno. Passerà dalla classe intermedia al diventare partner dell'otto volte campione del mondo Marc Marquez nel 2020, per quella che sarà la sua stagione di debutto nella classe regina a bordo della Honda RC213V". Una notizia che, nelle scorse ore, era stata in qualche modo già  anticipata da Johann Zarco: "L'arrivo di Alex al fianco di Marc è nell'aria, di conseguenza per me si sono ormai chiusi gli spazi in MotoGP".

Gli altri fratelli sulle due ruote

La suggestione di vedere due fratelli correre nella stessa classe e per la stessa scuderia, non è una novità per il mondo del motociclismo. In passato, ma anche al giorno d'oggi, non mancano infatti altri esempi: a cominciare dai figli del grande Kenny Roberts, Kenny Jr e Kurtis, compagni di squadra nel team gestito dal padre, o i fratelli Aoki, Takuma e Nobuatsu che, come i Marquez, correvano su Honda, ma il primo e più giovane nel team ufficiale e il secondo, maggiore di tre fratelli motociclisti, nella squadra satellite FCC. Attualmente in griglia ci sono invece i fratelli Pol e Aleix Espargaro, ma nel Motomondiale i due non si sono mai trovati a dividere lo stesso box.