Danilo Petrucci / Ducati
in foto: Danilo Petrucci / Ducati

Ancora tanto dolore ma fortunatamente nessuna frattura dopo il brutto incidente al 1° giro del GP di Australia per Danilo Petrucci che si è sottoposto oggi a nuovi esami medici all’ospedale di Sepang che hanno escluso particolari conseguenze. Per adesso, il pilota della Ducati ha il piede sinistro immobilizzato ma proverà a correre in Malesia.

Petrucci: "La caviglia fa ancora molto male"

Il problema è rappresentato da un versamento all’altezza della caviglia sinistra che gli non permette di poggiare il piede a terra, come spiegato proprio Danilo dopo la visita di oggi. “Non ho nulla di rotto – ha detto il pilota della Ducati – ma la caviglia mi fa ancora molto male e ho difficoltà ad appoggiare il piede. Purtroppo la caduta di Phillip Island ha lasciato delle conseguenze”. Dal punto di vista delle condizioni si preannuncia un fine settimana non semplice da gestire. “Spero che il dolore diminuisca con il passare dei giorni e di poter gareggiare normalmente”.

Con il titolo di vice-campione conquistato aritmeticamente dal compagno di squadra Andrea Dovizioso, Petrucci può ancora sperare nel bronzo iridato. Il distacco dallo spagnolo Alex Rins in terza posizione è però salito a 14 punti dopo lo zero rimediato in Australia. La gara di Sepang, dice sempre il ternano, può comunque rappresentare “un’altra opportunità per accumulare punti in campionato e dobbiamo approfittarne. Abbiamo ancora due gare per lottare per la terza posizione del Mondiale e per il titolo a squadre (dove la Ducati è davanti di soltanto 1 punto sulla rivale Honda, ndr) sono questi adesso i nostri principali obiettivi”.

Dopo l’incidente, Petrucci ha chiesto subito scusa a Fabio Quartararo e anche su Instagram il pilota ternano non ha mancato di discolparsi con il rookie della Yamaha coinvolto nel brutto volo. “Fortunatamente niente infortuni seri per me e per Fabio a cui chiedo ancora scusa” ha scritto prima di partire per la Malesia.