Marc Marquez al box Honda / MotoGP.com
in foto: Marc Marquez al box Honda / MotoGP.com

La MotoGP è finalmente tornata in pista per il primo giorno dei tre giorni di test ufficiali a Sepang. Prima giornata in parte condizionata dall’asfalto umido per la pioggia caduta al mattino e che ha faticato ad asciugarsi, ritardando l’inizio del lavoro in pista. Sull’asciutto, a siglare il riferimento del day-1 è stato Dani Pedrosa mentre Marc Marquez ha trovato il settimo tempo a poco più di 8 decimi dal compagno di squadra.

Marquez: "Test con tre moto diverse"

Per lo spagnolo campione del mondo inizia oggi la stagione in cui andrà a caccia della quinto titolo iridato in top class, il settimo in carriera: “Oggi, dopo la pioggia, credo sia stata una giornata impegnativa per tutti” ha detto Marquez a fine giornata, ricordando che la pista non si è asciugata fino a mezzogiorno. Per i test di Sepang la Honda ha messo a disposizione dei suoi piloti fino a tre moto diverse. “Abbiamo lavorato su tre moto diverse con tre motori diversi, una è la moto del 2017” ha spiegato Marquez. “Poi ho un nuovo motore che è quello utilizzato nei test di Valencia ma anche un nuovo telaio, e poi un altro nuovo motore, sviluppato sulle indicazioni dei test di Valencia. Oggi ci siamo concentrati maggiormente sull’ultima versione ma anche la seconda versione ha delle potenzialità. La sensazione è che l’ultima versione abbia più potenziale su altri circuiti. Sembra che con questo nuovo motore abbiamo trovato qualcosa in più di coppia sia in alto che in basso, ma soprattutto in basso. Ovviamente abbiamo ancora due giorni per migliorare il setting e continuare a lavorare sul motore, elettronica, aerodinamica e così via“. In ogni caso, la stagione per Marquez inizia da una buona base: “Abbiamo dovuto regolare molte cose ma è abbastanza normale. Era solo il primo giorno e il feeling e il ritmo sono già positivi”.

Pedrosa: "Buon modo per iniziare"

Dall’altra parte del box, Dani Pedrosa ha iniziato la stagione con il miglior riferimento: “Certamente è un bel modo per iniziare, sono contento” dice lo spagnolo. “Al mattino c’è stata un po’ di pioggia e abbiamo avuto la possibilità di fare qualche giro con le gomme rain e mi sono sentito subito a mio agio” ha spiegato Pedrosa. “Quando poi la pista ha iniziato ad asciugarsi, l’asfalto è mirato giro dopo giro e questo è stato positivo per provare alcune modifiche. Abbiamo tre moto che hanno lo stesso setting ma diversi motori, per cui abbiamo lavorato principalmente sul pacchetto motore, cercando di raccogliere quante più informazioni possibili e di farci un’idea di ciascun motore. Ci sono ancora cose su cui dobbiamo lavorare, oltre ad avere bisogno di più giri con le gomme usate, perché oggi non abbiamo effettuato long run. Siamo ancora nelle prime fasi ma finora la sensazione è buona”.