Dopo settimane di indiscrezioni, un altro importnate tassello del mercato piloti MotoGP va la suo posto. Alex Rins ha firmato con la Suzuki il rinnovo biennale, prolungando per altre sue stagioni, 2019 e 2020, la sua esperienza con il team Ecstar Suzuki Racing guidato da Davide Brivio. Il rinnovo, fa sapere il team attraverso i suoi social, è una conferma del forte rapporto instauratosi tra pilota e team oltre al riconoscimento del costante miglioramento delle sensazioni positive tra pilota e moto.

Con Suzuki fino al 2020

Rins ha debuttato in MotoGP con la Suzuki nel 2017. Malgrado un inizio stagione difficile a causa di un infortunio, il 22enne di Barcellona ha mostrato miglioramenti costanti nelle sue prestazioni, riportando un feeling sempre maggiore con la GSX-RR, fino al 3° posto conquistato poche settimane fa in Argentina, quale miglior piazzamento del pilota catalano in top class. “Sono molto contento di questo rinnovo. Già da quando ero in Moto2, pensando al mio passaggio in MotoGP, ai miei occhi è stato chiaro che il progetto Suzuki era il più valido e interessante” ha dichiarato Rins. “L’anno scorso il mio debutto non è stato semplice ma ho sempre sentito l'affetto e la vicinanza del team e di Suzuki. Insieme siamo riusciti a ribaltare la situazione e con il lavoro duro siamo passati da quei momenti difficili al primo podio in Argentina quest’anno. Il progetto che il team ha pensato per me è fantastico, so di poter contare sulle capacità di un gran team e di una grande azienda quando si tratta di sviluppo e miglioramento e sono sicuro che lotteremo per grandi risultati. Ora dobbiamo solo lavorare duro e vedere fin dove possiamo arrivare”.