Bagnato o asciutto che sia, Maverick Vinales inizia il round di Phillip Island al comando della prima giornata. Dopo il miglior tempo sotto la pioggia delle FP1, il pilota della Yamaha si ripete nelle FP2, il solo capace di scendere sotto il muro dell’1’29 con un ottimo 1’28.824 con cui ha messo quasi mezzo secondo tra sé e il primo degli inseguitori, il ducatista Andrea Dovizioso, riuscito comunque a fare un importante balzo in avanti sull’asciutto e a contenere il ritardo in 496 millesimi dal riferimento. Terzo tempo per Cal Crutchlow, primo dei piloti Honda, seguito dalle altre due Ducati di Danilo Petrucci e Jack Miller.

Marquez (93) mima il gesto del dormire a Lorenzo (99) dopo il contatto alla 11 / MotoGP.com
in foto: Marquez (93) mima il gesto del dormire a Lorenzo (99) dopo il contatto alla 11 / MotoGP.com

Contatto Marquez-Lorenzo, scoppia la polemica

Non ha invece finalizzato il suo ultimo assalto al tempo il campione in carica Marc Marquez, sesto a fine giornata ma che con molta probabilità si sarebbe ritrovato più avanti se non fosse stato rallentato da un contatto alla penultima curva con il compagno di squadra Jorge Lorenzo che procedeva lento in traiettoria. Alla 11, Marquez si è ritrovato all’esterno a dover chiudere la curva e, con la spalla sinistra, ha fatto volare via una delle alette aerodinamiche della RC213V del maiorchino. Marc non ha nascosto il suo disappunto per quanto accaduto e, dopo il traguardo, quando i due si sono ritrovati uno accanto all’altro per le prove di partenza, con le mani ha mimato l’inequivocabile gesto del dormire. Lorenzo, che probabilmente non si era reso conto di averlo dietro, ha risposto alzando le spalle come per dire “succede”.

Tornando invece alla classifica di tempi, a trovare un posto nella top ten che, se dovessero trovare conferma le previsioni meteo che danno pioggia per domani, potrebbe essere determinante per l’accesso diretto alla Q2, in settima posizione c’è Valentino Rossi a circa 6 decimi dal compagno di squadra, seguito dal pilota della Suzuki Alex Rins e da Franco Morbidelli sulla sola delle due Yamaha del team satellite SRT in pista. Il suo compagno di squadra Fabio Quartararo è stato infatti costretto a rimanere al box dopo il violento highside in cui è incappato nelle FP1 nel quale ha rimediato una brutta botta alla caviglia sinistra che ha richiesto un trattamento antidolorifici, invitando alla prudenza. A completare le prime dieci posizioni è l’Aprilia di Aleix Espargaro. Restano invece fuori le KTM, con Pol Espargaro protagonista di una scivolata ad alta velocità nel finale, come anche Pecco Bagnaia, pure lui a terra alla curva 2. 15° tempo per Johann Zarco, al debutto in Australia sulla Honda del team LCR dove sostituisce Takaaki Nakagami nelle ultime tre gare di questa stagione.

Classifica dei tempi MotoGP

Prove libere 2, GP Australia, Phillip Island 25/10/2019
1 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 331.3 1'28.824
2 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 340.7 1'29.320 0.496 / 0.496
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 341.8 1'29.325 0.501 / 0.005
4 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 339.6 1'29.327 0.503 / 0.002
5 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 339.6 1'29.344 0.520 / 0.017
6 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 339.6 1'29.421 0.597 / 0.077
7 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 333.4 1'29.436 0.612 / 0.015
8 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 340.7 1'29.472 0.648 / 0.036
9 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 330.3 1'29.718 0.894 / 0.246
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 338.6 1'29.791 0.967 / 0.073
11 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 334.4 1'29.875 1.051 / 0.084
12 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 339.6 1'29.997 1.173 / 0.122
13 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 337.5 1'30.170 1.346 / 0.173
14 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 338.6 1'30.426 1.602 / 0.256
15 5 Johann ZARCO FRA LCR Honda IDEMITSU Honda 339.6 1'30.441 1.617 / 0.015
16 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 335.4 1'30.706 1.882 / 0.265
17 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 336.5 1'30.859 2.035 / 0.153
18 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 331.3 1'30.865 2.041 / 0.006
19 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 330.3 1'30.940 2.116 / 0.075
20 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 330.3 1'31.404 2.580 / 0.464
21 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 334.4 1'31.459 2.635 / 0.055
20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha