Tony Cairoli – Foto Instagram
in foto: Tony Cairoli – Foto Instagram

Poteva essere la gara del riscatto per Tony Cairoli, ma rischia di essere quella decisiva nella corsa al titolo per il suo grande rivale, Jeffrey Herlings che, grazie alla doppietta in Svizzera, scappa nel mondiale e si porta a 58 punti di vantaggio sull'italiano. Una domenica da dimenticare per il siciliano che, a sole 4 gare dalla fine, è chiamato all'impresa per confermarsi campione del mondo.

L'italiano cade in Gara-1 e compromette il mondiale

A condannare Cairoli è Gara-1: il pilota della KTM, scattato dalla pole position, era riuscito a firmare anche l'holeshot ma quando il gruppo si è allungato Tony si è ritrovato quarto dietro a Desalle, Herlings e Febvre. L'olandese è andato in testa al termine del primo giro, mentre Cairoli ha impiegato più di qualche minuto per liberarsi di Romain Febvre. Al settimo giro poi, l'evento che ha cambiato il corso della gara e forse dell'intero mondiale: Cairol, infatti, dopo un salto, è atterrato sulla ruota anteriore cadendo in maniera rovinosa e rialzandosi all'8° posto con il quale ha poi chiuso la gara. Nella seconda manche, invece, Herlings ha chiuso ancora una volta davanti a tutti dopo aver preso la testa della gara con un sorpasso su Desalle. Cairoli, dolorante al ginocchio destro, non è riuscito ad andare oltre il 6° posto chiudendo così un weekend decisamente negativo.

Una tappa, quella svizzera, che rischia di pesare come un macigno sul mondiale del pilota italiano: lo svantaggio da recuperare dal pilota olandese, adesso, è di ben 58 punti. A rendere particolarmente complicata la rimonta, però, è il ritmo tenuto da Herlings, capace di portare a casa 23 manche su 28 disputate e 10 doppiette che lo mettono nella condizione ideale per portare a casa il titolo. Servirà una vera e propria impresa a Cairoli per confermarsi campione del mondo raggiungendo così la decima in carriera: un obiettivo che si è complicato tremendamente dopo la debacle di Frauenfeld, ma che non è ancora del tutto tramontato.