Jeffrey Herlings – Instagram
in foto: Jeffrey Herlings – Instagram

Un fulmine a ciel sereno si abbatte sul mondiale di motocross: Jeffrey Herlings, leader del campionato e grande rivale di Tony Cairoli nella corsa al titolo, si è fratturato la clavicola in allenamento e quasi certamente sarà costretto a saltare la tappa di Ottobiano, in Italia, che si correrà nel fine settimana. Una tegola, quella caduta sull'olandese, che riapre il campionato: sono 62 i punti che dividono i due piloti e con Cairoli libero di fare bottino pieno in Italia il titolo tornerebbe prepotentemente in gioco.

L'olandese operato, a rischio la tappa di Ottobiano

Herlings, che si stava allenando sulla pista olandese di Berghem, è caduto pesantemente e si è fratturato la clavicola destra che già qualche tempo fa aveva subito un infortunio simile. Il pilota olandese, portato subito in ospedale per accertamenti, è stato operato dal Dr. Claes che ha inserito una placca per ridurre la frattura e accelerare la guarigione. Le possibilità di vederlo in pista nella prossima tappa, in programma sulla pista di Ottobiano nel prossimo weekend, sono ridotte al minimo: quasi impossibile che il pilota olandese riesca a riprendersi in così poco tempo. Più probabile, invece, che possa essere al via della tappa successiva, che si disputerà in Indonesia il 1° luglio: l'obiettivo è quello di essere al via per l'inizio del prossimo mese per cercare di non perdere la vetta del mondiale.

Herling, fino ad ora, è stato il protagonista assoluto della stagione di motocross; l'olandese, che si sta giocando il titolo con Tony Cairoli, guida la classifica con 62 punti di vantaggio sull'italiano grazie a 16 vittorie sulle 20 gare finora disputate. Un striscia di successi incredibile: sono 9 i trionfi consecutivi per il pilota della KTM che però adesso sarà costretto quasi certamente a fermarsi. Un'occasione ghiotta per Cairoli di accorciare le distanze; se il siciliano dovesse fare bottino pieno in entrambe le gare, infatti, il margine si ridurrebbe a sole 12 lunghezze con ancora 9 gare da disputare.