Le vetture di Formula 1 in Canada – Getty images
in foto: Le vetture di Formula 1 in Canada – Getty images

L'idea di avere un nuovo team a competere in Formula 1 sembra lontana dal realizzarsi: le indiscrezioni che volevano una nuova scuderia, la Campos Racing, pronta ad entrare a far parte del Circus a partire dal 2021 grazie a Salvatore Gandolfo e Adrian Campos contando sul sostegno finanziario di un gruppo costruito attorno alla Monaco Increase Management SARL e con al volante Pascal Wehrlein e un altro pilota tra Alex Palou e David Vidales, sembra perdere consistenza dopo che la stessa Formula 1, con un comunicato sul proprio sito ufficiale, ha frenato riguardo l'idea specificando come, al momento, "non ci sia nessuna seria discussione".

La rivoluzione del 2021, almeno allo stato attuale, riguarderà solo i regolamenti e non la griglia di partenza. La Formula 1, infatti, ha chiarito che "a seguito della pubblicità nei giorni scorsi di diverse entità che hanno espresso la loro ambizione di partecipare al Campionato mondiale di Formula 1 della FIA dal 2021, mentre la Formula 1 apprezza il loro interesse, possiamo confermare che non ci sono discussioni serie con persone o aziende sull'ammissione di una nuova squadra" si legge nella nota diffusa. Nessun nuovo ingresso, almeno per il momento, o quantomeno nessuna trattativa vicina alla conclusione tra il team Campos Racing e la Fia per l'ammissione nella nuova Formula 1 che sta nascendo.

Eppure la Campos Racing, che dovrebbe appoggiarsi alle strutture della Campos Racing Facility e di tutto il know-how acquisito in questi anni in Formula 2 e Formula 3, aveva fatto intendere come l'ingresso nel dorato mondo della Formula fosse una realtà pronta a portare una ventata di freschezza nell'intera categoria: "Partecipare al mondiale di Formula 1 a partire dal 2021 sarà un progetto a lungo termine. Noi siamo consapevoli delle grandi sfide che ci attendono, ma abbiamo un team di esperti che lavora giorno e giorno notte e la solidità finanziaria richiesta dalla FIA per rendere questo progetto un successo. Con il nuovo budget cap, la nuova distribuzione dei proventi, le nuove regolamentazioni tecniche e sportive, c’è una grande opportunità per le squadre più piccole di poter competere e di rendere più interessante ed equilibrato il mondiale di F1″ aveva spiegato lo stesso Gandolfo in un comunicato stampa. L'eventuale ingresso, però, non sembra essere così imminente soprattutto dopo la brusca frenata dettata dalla Formula 1 che ha chiarito come le discussioni siano ancora in alto mare.