L’amministratore delegato Fca, Sergio Marchionne
in foto: L’amministratore delegato Fca, Sergio Marchionne

Sergio Marchionne potrebbe lasciare il suo incarico visto il prolungarsi della degenza per l'intervento chirurgico ala spalle e per questo sono stati convocati i Consigli di Amministrazione di Ferrari, Fca e Cnh industrial, chiamati ad esaminare proprio la posizione del manager italo-canadese. In Ferrari dovrebbe arrivare Louis Carey Camilleri, già membro del board della Rossa e formatosi in Philip Morris International, che ricoprirà la carica di amministratore delegato della casa di Maranello mentre il presidente sarà John Elkann, come riportato da Automotive News. Per la sua successione Fca, invece, si è sempre parlato parlato di una scelta interna. Quattro i nomi in ballo: Alfredo Altavilla, responsabile Emea del gruppo, Richard Palmer, direttore finanziario, Mike Manley, responsabile del marchio Jeep e Pietro Gorlier, ad di Magneti Marelli.

Il manager sottoposto ad intervento chirurgico alla spalla

Marchionne, 66 anni, è stato recentemente sottoposto a intervento chirurgico alla spalla destra in Svizzera: proprio i suoi recenti problemi fisici, che quasi sicuramente gli impediranno di prendere parte alla presentazione dei conti del secondo trimestre 2018, in programma per il 25 luglio, appuntamento che dal primo giugno 2004, giorno della sua nomina, non ha mai saltato, hanno fatto riflettere sull'idea di un pensionamento anticipato, inizialmente previsto per il prossimo anno, dopo l'Assemblea di Amsterdam che approverà i conti 2018. L'ultima uscita pubblica del manager italo-canadese risale al 26 giugno, giorno in cui ha partecipato alla cerimonia di consegna di una Jeep Wrangler ai Carabinieri a Roma. Marchionne è alla guida del gruppo dal 2004 e ha salvato l’ex Fiat dal potenziale collasso per poi mettere in piedi la storica acquisizione di Chrysler.