Alvaro Bautista, 34 anni / Getty
in foto: Alvaro Bautista, 34 anni / Getty

Nel 2020 Alvaro Bautista correrà con Honda HRC in Superbike. Le voci si rincorrevano da tempo ma è notizia di questi ultimi minuti l’ufficialità del contratto annuale che nella prossima stagione legherà lo spagnolo alla squadra giapponese. L’annuncio arriva alla vigilia della tappa francese del campionato a Magny Cours, ovvero l’ultimo round europeo del campionato. Lo spagnolo ex MotoGP che quest’anno ha debuttato nel Mondiale delle derivate di serie con la Ducati passerà dunque alla squadra giapponese e potrà contare sul supporto diretto di HRC che tornerà così in maniera ufficiale in Superbike. In questa sua stagione di esordio nel campionato, Bautista ha dominato le prime gare della stagione, salvo poi perdere terreno da Jonathan Rea, autore di una grande rimonta che lo vede ormai a un passo dal titolo iridato.

Bautista con la Honda HRC nel 2020

Dopo soltanto un anno con la moto di Borgo Panigale, Bautista si lancia in una nuova avventura: “Sono felice, perché credo molto in questo progetto con HRC – dice il 34enne di Toledo – .  Sarò in Superbike con un team ufficiale, e questo mi dà molta motivazione. Fare parte del team HRC è importante, perché è una struttura solida che vuole vincere nelle derivate di serie. La sfida per il prossimo anno sarà complicata, ma proverò ad usare l’esperienza acquisita quest’anno per sviluppare la moto e spero di lottare per la vittoria”.

Non è stata una decisione facile per me – aggiunge Bautista – perché sono molto felice con la famiglia Ducati. Abbiamo vinto molte gare  (15 finora, di cui le prime 11 della stagione, ndr), non è stato semplice lasciare, ma il progetto che HRC mi ha offerto mi ha motivato moltissimo, partiremo da zero. Mi sento come una delle persone più importanti coinvolte in questo progetto. È difficile dire quali saranno gli obiettivi per il prossimo anno, ma voglio lavorare bene nei test invernali ed arrivare al primo round nel miglior modo possibile. Vorrei lottare per la vittoria da subito, ma vedremo come andranno le cose quando sarà il momento”.

Ad accogliere Bautista, il Presidente di HRC, Yoshishige Nomura: “Il suo arrivo nella famiglia Honda sottolinea il nostro impegno per competere pienamente in ogni categoria del motorsport, lottando per ottenere i migliori risultati e guardando alle migliori tecnologie innovative, per poter offrire agli appassionati e ai clienti prodotti eccellenti. Alvaro è un pilota molto veloce e di esperienza, ha mostrato un ottimo atteggiamento e grande competitività negli anni in MotoGP così come in questa prima stagione in Superbike. Siamo fiduciosi del fatto che potrà dare un grande contributo alla crescita ed allo sviluppo del nostro progetto in una bella sfida come quella del Mondiale Superbike”.