Sebastian Vettel, 32 anni – Getty images
in foto: Sebastian Vettel, 32 anni – Getty images

Dopo le voci mai smentite sugli incontri di Lewis Hamilton con John Elkann per un suo possibile passaggio alla Ferrari, nuove indiscrezioni alimentano il mercato piloti in ottica 2021. A Maranello si starebbe pianificando già da tempo il rinnovo di Charles Leclerc e tutto lascia intendere che la Scuderia voglia blindare il suo gioiellino da possibili assalti di altre squadre.

Anche le più recenti dichiarazioni di Mattia Binotto (“Stiamo investendo su Charles e Charles su di noi. Insieme in futuro possiamo creare qualcosa di unico” sono state le parole del team principal della Ferrari) confermano la volontà del Cavallino di proseguire con il giovane monegasco. A fare le valigie sarebbe quindi Sebastian Vettel che, con l’ipotesi di ritiro scartata da lui stesso (“Pare che i giornalisti ne sappiano più di me, mi stavo già organizzando la vacanza del prossimo annola battuta con cui ad Abu Dhabi rispediva al mittente le speculazioni), starebbe già sondando il terreno per verificare le migliori opzioni per il futuro.

Vettel si è offerto alla McLaren

Secondo quanto appreso dalla testata spagnola Marca, Vettel avrebbe già contattato Andreas Seidl, direttore sportivo della McLaren, per un possibile arrivo nella scuderia di Woking nel 2021. A favorire il suo passaggio sarebbe il rapporto di amicizia che lega i due fin dagli Anni 2000, esattamente dal 2006, quando il tedesco era tester della BMW Sauber e Seidl un giovane ingegnere della squadra di Hinwil. “Da allora si tengono in contatto e, considerando che entro due anni la McLaren sarà motorizzata Mercedes, il posto nella scuderia di Woking appare come un’opzione molto appetibile per Sebastian e molti altri piloti”.

L’arrivo di Vettel sarebbe a spese di Carlos Sainz o Lando Norris nonostante nel corso della stagione da poco conclusa Seidl abbia più volte sottolineato che entrambi i piloti rappresentino il “futuro della squadra”. D’altra parte per la McLaren non sarebbe una novità quella di accogliere tra le proprie fila un ex ferrarista visto il precedente di Fernando Alonso che, deluso dalle vicissitudini vissute a Maranello, nel 2015 passò alla McLaren.