in foto: Un rendering della Ferrari F16X, l'ipotetico Suv del Cavallino Rampante.

Ferrari è uno dei pochi marchi la cui reputazione riesce a scavalcare i trend di mercato ma, di tanto in tanto, i volumi di vendita diventano una priorità, oltre che una necessità. Da tempo si discute sull'ipotesi un Suv marchiato col Cavallino Rampante, un'idea che fa inorridire gli appassionati puristi del brand. L'AD di FCA e presidente di Ferrari, Sergio Marchionne, apre le porte ad un ipotetico Sport Utility Vehicle e dichiara che la casa di Maranello proporrà una vettura completamente inedita. Marchionne torna anche sullo spinoso argomento delle auto a zero emissioni.

Arriva il Suv Ferrari. In una recente intervista a Bloomberg, Sergio Marchionne si è spinto decisamente oltre rispetto alle mezze risposte degli ultimi mesi e ha finalmente preso posizione sull'argomento

Siamo già ben oltre il considerare se produrre un SUV. Siamo terribilmente seri su questo argomento.

Una vera e propria sentenza da parte del presidente di Ferrari, che cambia ancora una volta le carte in regola e prepara lo storico brand italiano ad una vera e propria rivoluzione. Il Cavallino Rampante entra ufficialmente nel segmento dei Suv di lusso ma Marchionne è molto cauto sull'argomento e definisce la vettura una "Fuv". La carrozzeria avrà una configurazione 4 porte con le portiere posteriori parzialmente nascoste, per preservare il look grintoso. Sul fronte meccanico, è in pole position il nuovo V8 turbo da 600 CV della Ferrari Portofino. La nuova vettura sarà fondamentale per raggiungere la soglia di 10.000 unità l'anno.

LaFerrari al Salone di Ginevrain foto: LaFerrari è il chiaro esempio della perfetta integrazione tra motore elettrico e termico. @Getty

No all'elettrico. In un'altra occasione, Marchionne risponde alle analisi di Morgan Stanley riguardo ad un futuro a zero emissioni per Ferrari. Ai microfoni di Class CNBC, il presidente ha ribadito l'importanza della componente elettrica nelle Ferrari del futuro ma ha chiarito che il Cavallino Rampante non ha alcuna intenzione di abbandonare il propulsore termico. Il Cavallino Rampante continuerà a produrre potenti motori a benzina e l'elettrico svolgerà un ruolo di supporto per incrementare le prestazioni e bilanciare i consumi: la Ferrari elettrica non s'ha da fare.