Stirling Moss e Jackie Stewart sono, per ora, gli unici piloti a potersi vantare di essere chiamati Sir, titolo onorifico che compare davanti al nome di chi è baronetto o cavaliere del Regno Unito. A raggiungerli presto, però, potrebbe essere Lewis Hamilton; il pilota della Mercedes, infatti, sembra essere in lizza proprio per essere nominato cavaliere dalla Regina d'Inghilterra dopo aver conquistato il quinto titolo mondiale della carriera eguagliando così il record di Juan Manuel Fangio.

Hamilton potrebbe essere nominato Sir

Un riconoscimento che, in passato, è stato assegnato ad altri grandi sportivi britannici come il tennista Andy Murray o Bradley Wiggins, primo ciclista del Regno Unito a vincere il Tour de France e medaglia d'oro ai giochi di Londra del 2012; Lewis Hamilton, in quanto a meriti sportivi, non è secondo a nessuno visto che è il pilota britannico più vincente nella storia della Formula 1 avendo superato proprio Jackie Stewart. Il pilota Mercedes è già stato nominato "Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico" dopo la vittoria del primo mondiale in carriera per il prestigio reso agli sport motoristici britannici e dopo la conquista del quinto titolo iridato le agenzie di scommesse britanniche hanno addirittura abbassato la quota sull'eventualità che venga nominato Sir nella lista dei riconoscimenti di fine anno.

Lewis Hamilton – LaPresse
in foto: Lewis Hamilton – LaPresse

Lewis: "Il titolo? Non lo rifiuterei"

L'ipotesi che a partire dal prossimo mondiale Lewis Hamilton debba essere chiamato "Sir" non è così remota. Nonostante questo, però, l'inglese non si aspetta di essere a Buckingham Palace nell'immediato futuro nonostante ammetta che non sarebbe possibile rifiutare un riconoscimento del genere: "Al momento non ci sto pensando anche se ovviamente non è qualcosa che rifiuterei, è un onore talmente grande che penso che dovrebbe essere obbligatorio accettare il titolo se viene offerto. Sono stato fortunato ad aver incontrato la Regina in un paio di occasioni e sono molto orgoglioso di alzare la Union Jack; attualmente è un tedesco quello con il maggior numero di titoli in carriera, ma spero di continuare a rendere orgogliosi i britannici", sono state le sue parole ai cronisti dopo il GP del Messico. L'inglese della Mercedes non pensa al titolo, l'unico che gli interessa è quello del mondiale di Formula 1, ma sembra sempre più probabile che, dal prossimo anno,bisognerà rivolgersi a lui chiamandolo "Sir" Lewis Hamilton.