Jorge Lorenzo, 32 anni, sulla griglia di partenza di Valencia nel 2019 / Getty
in foto: Jorge Lorenzo, 32 anni, sulla griglia di partenza di Valencia nel 2019 / Getty

Il cinque volte campione Jorge Lorenzo è a Sepang, in Malesia, per i test pre-campionato riservati ai collaudatori e ai piloti che, dalla nuova stagione esordiranno in MotoGP ma, dopo due giorni di prove, non è ancora sceso in pista. Per rivederlo in sella alla Yamaha di cui, a partire da quest’anno sarà collaudatore, non bisognerà però attendere ancora molto tempo.

Lorenzo, domani il primo shakedown con la M1

Dopo due anni in Ducati e uno in Honda, lo spagnolo (che lo scorso novembre a Valencia ha annunciato il suo ritiro) salirà sulla M1 martedì 4 febbraio, quando indosserà tuta e casco per il suo primo shakedown. “Proverò domani, poi non so quali saranno i piani e se parteciperò ai test con i piloti ufficiali. Sicuramente non farò molti giorni di test” spiega in un’intervista a Gpone.com. In tanti sognano di rivederlo al via anche in gara. Magari impegnato come wild card, come non escluso dal comunicato ufficiale con cui la Yamaha ha dato notizia del suo ingaggio come collaudatore. “Aspettiamo, in principio no – dice lo spagnolo che, su quello che sarà il programma di lavoro da portare avanti in questa prima fase, ha le idee ben chiare. “È passato molto tempo da quando ho guidato per l’ultima volta una M1 e dovrò riabituarmi alla moto e trovare forma fisica. Vedremo come mi troverò. Se farò il miglior tempo nei test? Non credo, i piloti che sono in pista sono abituati a correre diversamente, mentre io sono fermo da tre mesi”.

Nel frattempo, a completare i primi km con il nuovo prototipo è stato il collaudatore Katsuyuki Nakasuga, sceso oggi in pista con il test team giapponese, mentre Lorenzo sarà il riferimento di quello europeo che quest anno sarà guidato da Silvano Galbusera, l’ex capotecnico di Valentino Rossi. Stuzzicato invece sull’amico Max Biaggi che a Sepang, in un test privato con l’Aprilia stradale, sarebbe stato particolarmente veloce, lo spagnolo ha concluso. “Mi aspettavo di trovarlo qui, magari prenderà un volo all’ultimo momento. Probabilmente sarà a Monte Carlo a prendere caffe e mangiare pasta. Mi ha detto che ha girato forte qui a Sepang, forse – scherza – ha truccato il cronometro”.