L'assalto al decimo mondiale motocross della carriera è stato rimandato a causa di un infortunio che lo ha estromesso dalla contesa troppo presto, ma Tony Cairoli non sembra voler rinunciare al richiamo della velocità: il nove volte campione del mondo, infatti, sarà in pista insieme al 5 volte campione della 24 Ore di Le Mans, Emenuele Pirro, per le Lamborghini World Final di Jerez de la Frontera.

I due si alterneranno al volante della Huracán Super Trofeo Evo n. 222, in onore proprio al numero di gara del siciliano, con la quale correranno il 6° round del Super Trofeo Asia in categoria Pro-Am per poi prendere parte come "wild car"alle finali di Jerez de la Frontera che si svolgeranno sabato 26 e domenica 27 ottobre. "Ringrazio Lamborghini che ci ha regalato la possibilità di fare dei test a Vallelunga. La macchina è stata davvero fantastica da guidare e tutto è andato per il meglio, a parte il meteo che ci ha parzialmente rovinato la seconda giornata di prove. Ora guardiamo avanti alla World Final che sarà un vero e proprio debutto per me" ha commentato Tony Cairoli, pronto a tuffarsi nella nuova avventura al volante della vettura della casa di Sant'Agata Bolognese.

Tony Cairoli prenderà parte alla Lamborghini World Final
in foto: Tony Cairoli prenderà parte alla Lamborghini World Final

Per il siciliano, abituato allo sterrato su due ruote, non sarà certo la prima volta al volante in pista: già nel 2018, infatti, vinse il Rally di Monza e sempre nello stesso anno provò una monoposto di Formula 1 del team Red Bull. Nonostante questo, però, per lui sarà la prima esperienza al volante di una vettura GT. Una nuova esperienza per il nove volte campione del mondo di motocross che, dopo essere diventato ambassador del brand italiano, è pronto a mettere in mostra le proprie doti centrando un risultato di prestigio e dimostrando di poter andare veloce non solo sulle due ruote, ma di essere un campione anche al volante di una vettura a quattro ruote.