Sepang-Sanremo, questo l’asse che in questi giorni unisce Valentino Rossi e la sua fidanzata Francesca Sofia Novello. Nonostante la differenza di fuso orario e l'impegno nei test pre-campionato con la Yamaha, il pesarese non si è fatto sfuggire il debutto di Francesca Sofia come co-conduttrice di Sanremo 2020, un esordio arrivato dopo le mille polemiche in seguito alla conferenza stampa di lancio del Festival, in cui Amadeus aveva affermato di aver scelto la Novello per la sua bellezza e per la sua capacità di stare "un passo indietro" al suo uomo.

Rossi: "Bravissima Francy, hai spaccato"

L’esordio della Novello sul palco dell’Ariston è ripartito proprio dalle critiche e dall’ironia di Amadeus che, giocando con lei sul palco, ha disegnato con lo spray la linea del “passo indietro”, il confine che non avrebbe dovuto superare nella conduzione. Emozionatissima, Francesca Sofia ha sfoggiato tre splendidi abiti firmati da Alberta Ferretti, esibendosi anche al pianoforte, seguita dall’orchestra del Festival, nell’Ave Maria di Bach. “Sono contenta di essere riuscita a trasmettere quello che volevo – le prime parole della modella ed ex ombrellina all’indomani della sua prima apparizione – . È passato il messaggio che volevo su di me”. La Novello ha ammesso di aver letto i commenti sui social e di esserne rimasta soddisfatta: "Ho letto dei feedback positivi, belli. E poi sono stata bene, mi sono divertita da matti, rientravo in camerino e ridevo, non ero preoccupata di quello che pensavano… quindi benissimo”.

Il messaggio più bello è arrivato da Valentino che, prima di ripartire per la sua giornata di test, le ha dato il suo personalissimo riscontro. “La cosa più bella che mi ha detto Vale? Hai spaccato, complimenti, bravissima – confessa, dicendosi d’accordo con il Dottore. “Sì, ho spaccato – dice sinceramente – . Sono contenta”.

Contento pure Valentino, anche in riferimento ai test di oggi con il nuovo prototipo, rimasto nelle prime dieci posizioni con un ritardo di mezzo secondo dal riferimento segnato da Fabio Quartararo, il giovane francese della Yamaha Petronas che dal 2021 prenderà il suo posto nel team ufficiale, oggi al debutto sulla Yamaha in versione 2020. “Sono stati tutti molto veloci, come sempre, ma non siamo così lontani dal primi – è stata l’analisi del pesarese – . Abbiamo lavorato molto sulla nuova moto ma abbiamo bisogno di un po’ più di esperienza e di fare altri chilometri. Abbiamo trovato qualcosa di buono con il grip e il ritmo con la gomma da gara è stato positivo. La moto ha un potenziale migliore di quella dell’anno scorso ma anche gli altri stanno facendo passi in avanti. Quindi dobbiamo continuare a lavorare sodo, ma stiamo andando nella giusta direzione”.