Charles Leclerc – LaPresse
in foto: Charles Leclerc – LaPresse

La nuova generazione della Formula 1 sta rapidamente scalando posizioni incalzando i veterani e prendendosi la scena con sempre maggior frequenza: il 2018 ha visto il duello al vertice tra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, due dei più grandi interpreti della vecchia guardia, ma alle loro spalle Max Verstappen, Charles Leclerc e gli altri si stanno guadagnando il diritto di competere con loro.

Verstappen pronostica una lotta tra lui e Leclerc in futuro

Proprio l'olandese, soprattutto nel finale di stagione, è stato il grande protagonista con 5 podi consecutivi e la vittoria in Messico che ha certificato la forza sua e di una Red Bull che, nel 2019, potrà dare filo da torcere anche a Mercedes e Ferrari. Insieme a lui anche Leclerc, rookie dell'Alfa Romeo Sauber e pilota della Rossa proprio a partire dall'anno prossimo; i due insieme rappresentano il nuovo che avanza anche se, secondo Verstappen, molte delle speranze di essere lì davanti a lottare per la vittoria dipenderanno dalla vettura che la scuderia di Maranello gli metterà a disposizione.

Leclerc da titolo? Dipende dalla macchina che avrà a disposizione. Se sarà abbastanza buona, allora si giocherà il mondiale con gli altri. Il fattore età non conta, io se avessi avuto una macchina adeguata avrei lottato con gli altri da subito – ha dichiarato in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport -. Me lo ricordo molto veloce già nei kart, ma non era il principale avversario a cui guardavo, specialmente nel mio ultimo anno di gare. Abbiamo lottato per la vittoria due o tre volte, sono venute fuori ruotate e qualche polemica, ma eravamo veramente giovanissimi. Di bello c’è che siamo spinti dalla stessa voglia di primeggiare. Ci immagino come Hamilton e Vettel nel futuro, perché a un certo punto i piloti della vecchia generazione spariranno e resteremo noi giovani.

Forse non nel 2019, ma secondo Verstappen lui e Leclerc si sfideranno in futuro per il titolo mondiale: un paragone importante quello del pilota olandese che, nonostante qualche screzio nelle serie minori, riconosce al monegasco capacità fuori dal comune. In attesa dell'arrivo di Leclerc nelle posizioni di testa, Verstappen studia da grande cercando di ripartire bene anche l'anno prossimo; Hamilton e Vettel non sono ancora pronti ad abdicare, sarà compito della nuova generazione scalzarli dal trono della Formula 1.