Sebastian Vettel al volante della Ferrari nei test Pirelli 2020 – Foto Instagram
in foto: Sebastian Vettel al volante della Ferrari nei test Pirelli 2020 – Foto Instagram

La Formula 1 deve ancora terminare la stagione 2019, ma qualcuno sta già lavorando in ottica 2020: è il caso di Ferrari, Red Bull e Pirelli che si si ritrovate sulla pista di Barcellona per testare gli pneumatici che dall'anno prossimo saranno in dotazione a tutte le scuderie che compongono la griglia di partenza. In una giornata soleggiata ma senza temperature altissime sono infatti scesi in pista Sebastian Vettel e Alexander Albon che hanno percorso il tracciato catalano raccogliendo informazioni utili per il costruttore milanese, impegnato a progettare le coperture in ottica 2020.

Il tedesco, al volante della Ferrari, ha completato il programma di giornata percorrendo 145 giri, pari a 674 km ossia due volte la distanza del GP. Per la Red Bull, invece, ha girato a sorpresa Alexander Albon – che ha preso il posto del preannunciato Jake Dennis -, che ha chiuso con 115 passaggi. Le prove, che hanno visto all'opera anche le monoposto di F.2 con i pneumatici ribassati da 18″, erano particolarmente importanti per lo sviluppo degli pneumatici: Pirelli, infatti, aveva lamentato la scarsa considerazione riservata ai test con le scuderie che spesso e volentieri mandavano in pista giovani alle prime armi oppure addirittura piloti delle categorie inferiori. Stavolta, però, nonostante l'imminente gara di Suzuka le scuderie non si sono risparmiate dando al costruttore milanese i piloti titolari.

Due giornate di test, quella sul tracciato catalano, che termineranno con la Mercedes che ha scelto di affidarsi ad  Esteban Ocon, terzo pilota della scuderia ma dall'anno prossimo driver ufficiale della Renault. Non sarà l'ultima volta che le scuderie potranno testare le mescole in configurazione 2020; dalle prove libere del GP degli Stati Uniti, infatti, la Pirelli farà provare a tutti i team le gomme che verranno introdotte nella prossima stagione proprio per evitare favoritismi nei confronti di alcune squadre.