in foto: Le gomme scelte dalla Pirelli – Getty Images

La lotta tra Ferrari e Mercedes è pronta ad entrare nel vivo: con il ritorno in Europa della Formula 1 inizia una delle fasi decisive di un mondiale che, dalla settimana prossima alla pausa estiva, non concederà un attimo di respiro. Si parte con la Spagna, poi Montecarlo, Canada – unica tappa Oltreoceano -, Azerbaijan, Austria, Gran Bretagna e Ungheria; 7 gare in poco più di due mesi che serviranno ad indirizzare il campionato.

Soft, Supersoft e Ultrasoft per la tappa austriaca.

Proprio il Gran Premio d'Austria potrebbe essere una tappa fondamentale: l'anno scorso la Rossa incappò in un incidente causato dall'esplosione di un pneumatico sulla vettura di Sebastian Vettel e fu la Mercedes a vincere con lo scontro, nelle fasi finali, tra Rosberg e Hamilton. La Pirelli, fornitore unico per il mondiale 2017, ha annunciato le mescole scelte per la tappa austriaca: i piloti avranno a disposizione Soft,contraddistinte dalla banda gialla,  Supersoft, con bordatura rossa e Ultrasoft, le più prestazionali che si differenziano dalle altre per il colore viola.

Una strategia aggressiva quella del costruttore milanese che potrebbe favorire la Ferrari, bravissima a gestire il degrado degli pneumatici come dimostrato da Sebastian Vettel nell'ultima gara in Russia. Per tutti i team ci sarà l'obbligo di conservare per il Q3 un set della mescola più morbida fra le tre selezionate. Questo set, poi, andrà restituito a Pirelli dai 10 piloti che si qualificano per il Q3, mentre sarà a disposizione per la gara per tutti gli altri piloti esattamente come avviene oggi. Supersoft e Soft, inoltre, dovranno essere portate entrambe in gara e i team saranno obbligati a utilizzarne almeno uno nel corso del Gran Premio. La Formula 1 è pronta a vivere il periodo più intenso della stagione e le gomme potrebbero essere ancor più decisive di quanto non lo siano state fino ad ora; arrivare alla pausa estiva davanti a tutti vorrebbe dire mettere una bella ipoteca sulla conquista del titolo mondiale.