Giacomo Agostini e Valentino Rossi
in foto: Giacomo Agostini e Valentino Rossi

Un messaggio davvero speciale per Valentino Rossi quello che arriva da Giacomo Agostini. Un vero e proprio appello in occasione dei 40 anni che il Dottore festeggerà sabato 16 febbraio. “Auguri Valentino, finché avrai la velocità in testa e la gioia nel cuore, continua a farci appassionare alle due ruote” ha detto Agostini parlando all’Ansa.

Valentino – ha aggiunto – è un campione di popolarità che sta segnando un’epoca non solo con le vittorie, ma pure per la leggerezza che ha saputo conservare. Sa che non sarà mai più il pilota che era a 20 anni. Però è talmente professionista che sopperisce con la preparazione fisica. La sua accademia è stata una bellissima idea, magari ci fosse stato qualcosa del genere quando iniziai io. È importante dare ai giovani la possibilità di crescere con i consigli e l’appoggio di un pilota affermato. Non è un caso che da lì vengano Morbidelli e Bagnaia, gli ultimi due campioni del mondo della Moto2”.

Vincitore di 15 mondiali, Agostini ha corso fino all’età di 35 anni, per poi passare alle auto e quindi alla carriera di team manager, vincendo ancora tre titoli iridati con la Yamaha. “È un ruolo in cui vedrei bene anche Valentino, potrebbe essere il suo prossimo mestiere. Dopo una vita in pista e l’enorme esperienza accumulata, sarebbe il modo migliore per mettere a frutto le doti che lo hanno reso ciò che è: costanza, determinazione, attenzione per i dettagli”. In ogni caso, anche per l’eterno Rossi  – che continuerà a correre almeno fino al 2020, arriverà il momento di smettere. “Come si riconosce? Quando dal vincere ogni domenica cominciai a fare terzo, e dicevano ‘Ago è finito’, ci stavo malissimo. Ma il talento non invecchia. Nel 2018 ha guidato benissimo. Godiamocelo finché c’è. Poi ci mancherà. Campioni così ne nasce uno ogni quarto di secolo”.