Le auto ad idrogeno, anche se rimangono un prodotto ancora di nicchia a causa della mancanza di infrastrutture di ricarica, sono ormai una realtà. Tra le case automobilistiche che commercializzano questo tipo di vetture c'è la Toyota che lancerà sul mercato italiano Mirai, la prima berlina di serie alimentata a idrogeno e dotata di tecnologia Fuel Cell: l'auto, già venduta in molti paesi europei come Gran Bretagna, Francia, Norvegia, Svezia, Belgio e Germania, arriverà in Italia a metà del 2019 e proprio per questo la casa giapponese ha deciso di presentare questa nuova tecnologia in un incontro con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Lezione teorica e test drive per i Vigili del Fuoco

Una giornata dedicata alla formazione in cui, oltre ad una sessione di test drive, i tecnici della Toyota hanno illustrato le caratteristiche dell'auto alimentata ad idrogeno trattando in particolare il tema della regola tecnica di prevenzione incendi per la realizzazione di distributori di idrogeno per il rifornimento auto che, a seguito della procedura di informazione Comunitaria attualmente in corso, verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. All'incontro hanno partecipato tra gli altri l'AD di Toyota Motor Italia, Mauro Caruccio, e il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Gioacchino Giomi. "I Vigili del Fuoco – ha sottolineato Giomi – non hanno soltanto compiti di prevenzione ma anche di soccorso tecnico. Quindi in vista della diffusione della trazione ad idrogeno hanno la necessità di implementare formazione e standard per intervenire in modo efficace ed in sicurezza su scenari emergenziali che coinvolgano autovetture alimentate a idrogeno".

Un'occasione importante per il Corpo dei Vigili del Fuoco che oltre ai compiti di prevenzione e di controllo presso le aziende private, svolgono anche un'opera di soccorso tecnico intervenendo in modo efficace in caso di situazioni di emergenza che coinvolgano autovetture alimentate a idrogeno mettendo in sicurezza l'area e salvando gli occupanti dei veicoli. Oltre al test drive, che ha permesso ai Vigili del Fuoco di toccare con mano la nuova tecnologia in arrivo in Italia a metà 2019 grazie alla Toyota Mirai, anche una lezione teorica di approfondimento sulla trazione ad idrogeno che si inquadra nel percorso di sviluppo dei combustibili alternativi intrapresa dal nostro Paese a seguito del recepimento della Direttiva DAFI.