L’Aston Martin DB5 di James Bond – Foto Simon Clay ©2019 Courtesy of RM Sotheby’s
in foto: L’Aston Martin DB5 di James Bond – Foto Simon Clay ©2019 Courtesy of RM Sotheby’s

Il mondo delle auto è costellato di modelli mitici, entrati nell'immaginario collettivo non solo per la propria bellezza o per le prestazioni da supercar, ma soprattutto per aver legato la propria immagine ai personaggi del cinema: tantissime, infatti, sono le vetture che proprio grazie alle loro imprese sul maxi schermo si sono guadagnate un posto nel cuore di migliaia di appassionati. Quando si pensa al binomio auto-cinema non può non venire subito in mente l'Aston Martin di James Bond grazie alle quale – per merito dei gadget con la quale era equipaggiata – riusciva a seminare nemici; proprio la mitica DB5 dell'agente 007 sarà messa all'asta da RM Sotheby's a Monterey, in California, il prossimo 15 agosto facendo così la felicità di tutti i collezionisti che già si fregano le mani al solo pensiero di poter mettere nel proprio garage l'auto più famosa del mondo.

L'auto di 007 venduta all'asta con i gadget

L'esemplare in questione è una della tre Aston Martin DB5 del 1965, in rigorosa livrea "Snow Shadow Grey", commissionate dala Eon Productions Albert Broccoli, lo storico produttore di 007, per gli episodi "Missione Goldfinger" e "Agente 007 Thunderball"; pur non essendo mai apparso in video, l'auto è completa di tutti i gadget che hanno reso famoso James Bond come i taglia gomme sui mozzi delle ruote, le mitragliatrici Browning calibro 30 in ogni parafango, lo scudo posteriore antiproiettile che si alza e si abbassa, il cannocchiale di rilevamento radar in plancia, gli spargitori di olio, i chiodi, il fumo per seminare gli inseguitori, le targhe girevoli e un sistema di espulsione del sedile passeggeri, così come il telefono nello sportello del guidatore con il quale l'agente 007 era solito comunicare con il quartier generale dell’MI6.

Gli interni dell’Aston Martin DB5 di James Bond – Foto Simon Clay ©2019 Courtesy of RM Sotheby’s
in foto: Gli interni dell’Aston Martin DB5 di James Bond – Foto Simon Clay ©2019 Courtesy of RM Sotheby’s

Un vero e proprio gioiello unico nel suo genere visto che i gadget appartenuti a James Bond nel film sono perfettamente funzionanti grazie a sistemi idraulici ed elettrici che li rendono ancora oggi utilizzabili. L'Aston Martin BD5, caratterizzata dal telaio numero DB5/2008/R, è una delle tre Aston Martin originali di James Bond ancora esistenti e ha il grande pregio – come sottolineato dalla casa d'aste – di essere rimasta dalla cessione nelle mani di soli 3 collezionisti e di essere stata completamente restaurata nel 2012 in Svizzera. Una quotazione ufficiale non c'è, ma il precedente più recente, che risale al 2010, ha visto la vendita di un esemplare simile battuto per oltre 3 milioni di euro; da allora il mercato delle auto da collezione è cresciuto in maniera considerevole e non è difficile immaginare che il prezzo finale possa oscillare tra i 4 e i 6 milioni di dollari.