Già in occasione del Concorso d'eleganza Villa d'Este 2012 si era potuto appurare che qualcosa si stava muovendo. La concept car denominata Project AM310, svelata nella splendida cornice del lago di Como, avanzava un concetto stilistico al di fuori di quanto proposto fino ad ora. Oggi finalmente è tutto chiaro, a distanza di quasi un mese l'Aston Martin, attraverso un corposo comunicato stampa e le prime foto ufficiali, annuncia oggi la nuova sportiva di lusso, la Vanquish. Non una semplice rielaborazione della ben conosciuta supercar, ma bensì un vero e proprio concentrato di design ed ingegneria d'ultima generazione che si posizionerà ai vertici del listino della casa automobilistica britannica per meglio festeggiare i suoi 100 anni di storia.

 "La gamma Aston Martin è ora la più forte di sempre, in 99 anni di storia. La nuova Vanquish rappresenta il modo migliore per segnalare l'inizio delle nostre celebrazioni per il centenario del prossimo anno." Ha dichiarato il dottor Ulrich Bez, Aston Martin Chief Executive Officer.

Aston Martin Vanquish

Caratteristiche della vettura – fortemente inspirata alla celebre One-77, la nuova Vanquish utilizza la quarta generazione della piattaforma VH (Vertical Horizontal) sviluppata dallo stesso marchio. Una meccanica che prevede, oltre l'utilizzo dell'alluminio, un largo impiego della fibra di carbonio, unito alle nuove tecniche di saldatura derivate direttamente dall'industria aerospaziale. Il tutto per una significativa riduzione del peso ed una rigidità torsionale maggiormente incrementata di oltre il 25% nei confronti della DBS, vettura che andrà inesorabilmente a spodestare. Ma non solo, lo spazio a bordo è ora notevolmente più ricco, tanto da permettere a scelta una configurazione 2 + 0 / 2+ 2 posti, il bagagliaio attestato a 368 litri è oltre il 60% più capiente rispetto al passato e più pronunciato verso quel pubblico che ama viaggiare, ora accompagnato dal rivoluzionario sistema infotainment e da un 6.0 litri V12 maggiormente performante.

Design – Indubbiamente la nuova Aston Martin non manca di rimarcare delle linee profondamente radicate al passato, fornendo un chiaro segnale dello step evoluzionistico che negli anni ha caratterizzato le vetture del marchio, ora rielaborato in una nuova forma altamente distintiva ed attraente. l'idea dei progettisti è stata appunto quella di voler costituire una moderna GT traendo inspirazione dalla vecchia gloria e dalla One-77 per la vista laterale e per qualche piccolo dettaglio posteriore come la fanaleria, nonchè dalle linee aggressive delle DB9, della Rapide e AM310 per cofano motore, prese d'aria e paraurti. Il risultato è una vettura nella quale si scorge la presenza della sua antenata ma che al contempo offre un pacchetto molto più raffinato e funzionale. Una configurazione ed un assetto sportivo magro ed elegante che evidenzano l'incredibile agilità e piacere di guida da togliere il fiato.

Interni Vanquish 2012

Ispirazione che non ha mancato di riprendere anche gli interni, ora molto più confortevoli rispetto al passato grazie all'introduzione di qualche centimetro in più e maggiormente improntati verso le esigenze del pubblico. Non mancano ovviamente tessuti di ogni tipo, dal cuoio a pelle ed alcantara, il tutto rigorosamente cucito a mano da sapienti mani dell'artigianato. Un lusso che è oltremodo uno standard qualitativo per determinate vetture. Proprio per questo è ancor più interessante notare una strumentazione di guida che si distacca dal classico stile Aston Martin, per lasciar posto ad un carattere digitale, quello della strumentazione, del computer di bordo e dell'interfaccia grafica pensata per gli ospiti amanti della tecnologia. La Vanquish è infatti la prima vettura al mondo ad adottare pulsanti di comando ispirati agli schermi touch degli smartphone, con i tasti della console centrale ricoperti da una superficie cristallizzata ed azionati a sfioramento.

Motore e Prezzo – sotto il cofano della prossima top di gamma l'immancabile 6.0 litri V12 a benzina declinato ad un rinnovato step di potenza che rende la Vanquish l'Aston Martin più prestazionale di sempre. I numeri in questo caso parlano da soli, 573 CV a 6.750 giri, una coppia di 620 NM a 5.500 giri, da 0 a 100 km/h in soli 4,1 secondi ed una velocità massima che raggiunge i 295 km/h a fronte di consumi ed emissioni abbastanza parsimoniosi. In abbinamento il collaudato cambio semi-automatico Touchtronic 2 a sei marce che trasmette tutta la potenza sulle ruote posteriori attraverso il differenziale a slittamento limitato. Lo scarico è infine dotato di valvole per variare il sound a seconda della guida adottata, mentre a contenere lo scarico di forza bruta ci pensano i pneumatici Pirelli P Zero 255/35 ZR all'anteriore e 305/30 ZR 20 al posteriore in unione con i nuovi freni maggiorati.

Aston Martin Vanquish AM310

L'Astom Martin Vanquish dovrebbe incontrare il parere del pubblico in occasione del Salone di Parigi 2012 previsto come di consueto per il mese di settembre. Subito dopo le prime consegne, con prezzi a partire da 189,995 sterline che, al cambio attuale, corrispondono a circa 240.000 euro.