Corsie di ricarica senza fili (Highway England)
in foto: Corsie di ricarica senza fili (Highway England)

A meno che non possediate una Tesla o non abbiate la fortuna di percorrere un’arteria dotata delle nuove colonnine a ricarica veloce, l’attuale durata delle batterie di un’auto elettrica potrebbe essere un limite a un viaggio di lunga percorrenza. Una soluzione a sostegno delle diffusione dei veicoli elettrici potrebbe arrivare dal Regno Unito, dove la Highway England, società che gestisce le autostrade inglesi, ha annunciato di aver concluso uno studio* di fattibilità per la realizzazione di corsie di ricarica senza fili per auto elettriche o ibride in grado di rifornire i veicoli direttamente dalla strada che si sta percorrendo. La sperimentazione del sistema verrà avviata entro l’anno e non comprenderà, almeno in questa fase, strade pubbliche.

Il potenziale per la ricarica in movimento di veicoli a basse emissioni offre eccitanti possibilità” ha dichiarato Andrew Jones, ministro dei Trasporti britanno. “Il governo ha già destinato 500 milioni di sterline per i prossimi 5 anni, così da permettere alla Gran Bretagna di rimanere all’avanguardia in questa tecnologia”.

I test delle nuove corsie di ricarica prevedono che i veicoli siano equipaggiati con tecnologie di ricarica senza fili mentre attrezzature specifiche verranno installate sotto il manto stradale, in modo da replicare le condizioni autostradali. I campi magnetici generati sotto la superficie stradale verrebbero assorbiti da una bobina, all’interno del dispositivo, che la converte in energia. La sperimentazione avrà durata di 18 mesi e, in base ai risultati, verrà valutato il follow-up su strade pubbliche.

Ci stiamo impegnando a sostenere la crescita dei veicoli a basse emissioni sulle autostrade e strade principali e dell'Inghilterra. ha detto Mike Wilson, ingegnere capo di Highway England. “I test della tecnologia di ricarica senza fili contribuirà a creare una viabilità più sostenibile per l’Inghilterra, aprendo nuove opportunità per le imprese che trasportano merci in tutto il Paese”.

.

* Highways England – Feasibility study