In attesa dell’Ayrton Day, in programma come di consueto il 1° maggio per ricordare il campione brasiliano morto 25 anni fa nel terribile incidente del Gp di San Marino, l’attenzione è tutta per la riapertura del Maicc-Museo multimediale Autodromo di Imola Checco Costa che, in occasione dell’inaugurazione degli spazi espositivi, ha voluto omaggiare il tre volte campione del mondo di Formula 1 con la mostra "Ayrton Magico. L'anima oltre i limiti".

A Imola la mostra sul "Magico" Ayrton

L’esposizione, curata da Matteo Brusa con il patrocinio dell'Instituto Ayrton Senna e aperta al pubblico da oggi al prossimo 30 novembre, è un viaggio alla scoperta della carriera del pilota, tra foto, audio e video dell'archivio storico Rai. Potranno inoltre essere ammirati Kart Dap n.17 con cui Senna ha disputato il campionato del mondo del '78 e la sua ultima monoposto di Formula 1, la Williams-Renault così imbattibile nel 1993 ma incontrollabile un anno dopo.

Sviluppata in quattro ambienti e cinque nuclei tematici, la mostra racconta la storia del campione brasiliano attraverso una narrazione innovativa e immersiva. “Un viaggio nel tempo e contro il tempo, a partire proprio dall’atemporalità del mito, costantemente finalizzato al superamento dei propri limiti” fa sapere il Maicc che, in seguito all’importante restyling degli ambienti espositivi avvenuto nel 2017, si è arricchito dei più innovativi strumenti digitali in grado di coinvolgere lo spettatore nel racconto di una vita vissuta al limite, in uno spazio multisensoriale ed altamente emozionale. Interviste, immagini e memorabilia fanno da sfondo al percorso umano e sportivo ricreato all’interno del Museo intitolato al dirigente sportivo – scomparso in un incidente stradale nel 1988 – che fu protagonista del motociclismo agonistico moderno.