La scomparsa di Ayrton Senna, avvenuta il 1° maggio 1994 sul tracciato di Imola, è una ferita ancora aperta per la Formula 1: impossibile dimenticare quel maledetto incidente che ha portato via uno dei talenti più puri mai visti in pista, una carambola difficile da prevedere ma così letale da risultare fatale per lo sfortunato campione brasiliano.

Ayrton Senna insieme al suo casco – LaPresse
in foto: Ayrton Senna insieme al suo casco – LaPresse

A Imola le vetture con le quali ha fatto la storia

Tra pochi giorni ricorrerà l'anniversario della morte di Senna; il 1° maggio 2019, infatti, saranno esattamente 25 anni dalla morte dell'asso verdeoro e il circuito di Imola, lo stesso sul quale perse la vita nell'incidente alla curva del Tamburello, ha deciso di dedicare un'intera giornata alla sua memoria con alcune iniziative speciali volte a rendere omaggio al campione: tra queste una delle più importanti sarà quella che vedrà protagoniste le monoposto con le quali Senna ha costruito la sua carriera in Formula 1. Sul tracciato, infatti, saranno presenti la Williams FW08C, ossia la vettura con la quale il brasiliano ebbe il primo contatto con una monoposto di F1, così come ci sarà sia la Lotus 97T/4 nera nei colori John Player Special sia la Lotus 99 T/6 nella livrea Camel per arrivare alle McLaren MP4-5B e MP4-7 fino a concludere con la Williams FW16 – Renault, la vettura gemella di quella nella quale perse la vita Senna.

la McLaren di Senna a Monaco – Getty images
in foto: la McLaren di Senna a Monaco – Getty images

Non ci saranno solo le monoposto a ricordare la figura del brasiliano, uno dei piloti che più di tutti hanno influenzato il mondo della Formula 1 diventando un modello anche per le generazioni future: sono diversi gli eventi in programma per ricordare lo sfortunato campione e tra questi anche la Santa Messa che verrà celebrata a partire dalle 14:17, ora in cui la Williams del tre volte campione del mondo impattò contro il muro del Tamburello nel corso del settimo giro del GP di San Marino 1994. Per tutti i presenti all'evento in ricordo di Senna, inoltre, sono previste delle visite guidate nelle strutture del circuito come il paddock, il podio o i box con i presenti che potranno  cimentarsi con i simulatori di guida disponibili nell'hub turistico.