Max Biaggi e Ralf Waldmann – Foto Twitter
in foto: Max Biaggi e Ralf Waldmann – Foto Twitter

La morte di Ralf Waldmann ha sconvolto il mondo del motociclismo: l'ex pilota, 51 anni, è scomparso per cause ancora da chiarire anche se la prima ipotesi sembra essere quella di un attacco cardiaco. A trovare il suo corpo è stata la compagna Heike, preoccupata di non vederlo tornare dopo essere andato a casa dei genitori. Una morte, quella del tedesco, che ha colto di sorpresa i suoi ex colleghi che hanno voluto dedicare un pensiero allo sfortunato Waldmann.

Biaggi, Capirossi e l'omaggio allo sfortunato campione

Tra i primi a pubblicare un post per Waldmann è stato proprio Max Biaggi, il suo grande rivale ai tempi della 250 in particolare negli anni 1996 e 1997 quando il pilota di Hagen era giunto alle sue spalle. Il sei volte campione del mondo, attraverso il proprio profilo Twitter ha voluto lasciare un pensiero: "Ci hai lasciato troppo presto Waldy! Gran pilota e bravissima persona, ci mancherai" sono state le sue parole accompagnate da una foto che ritrae i due piloti abbracciati sul podio. Il romano, però, non è stato l'unico a voler salutare per l'ultima volta il campione tedesco; insieme a lui anche un altro italiano, Loris Capirossi, ha dedicato un pensiero a Waldmann. "Ciao Ralf, un altro amico che ci lascia" ha scritto Capirex.

Il saluto di Jorge Lorenzo

Un grande vuoto quello lasciato dal tedesco, capace di conquistare il 3° posto sia nel 1991 sia nel 1992 nella classe 125 e poi di laurearsi vice campione del mondo nel 1996 e nel 1997. Waldmann, inoltre, detiene anche un record piuttosto particolare; è il corridore ad aver vinto più GP  – ben 20 – senza mai diventare campione del mondo. Rivali in pista, ma amici fuori i protagonisti di quegli anni che hanno voluto mandare l'ultimo saluto allo sfortunato tedesco. A seguire l'esempio di Biaggi e Capirossi, poi, anche Jorge Lorenzo; il maiorchino della Ducati ha postato una foto sulla propria bacheca social. "Riposa in pace, campione" il suo messaggio.