Quando si parla di bimbi in auto la sicurezza non è mai troppa e ora, grazie all'apporto della tecnologia, incidenti come l'abbandono in macchina potranno essere evitati. Ad otto mesi dalla presentazione del prototipo, infatti, Chicco ha lanciato sul mercato il sistema BebèCare, il seggiolino sviluppato in collaborazione con Samsung che sfrutta la tecnologia per segnalare la presenza di bambini in auto e impedire così fatali dimenticanze.

Sensori e un'app per evitare di dimenticare il bebè in auto

Un'idea che permetterà di salvare molti bambini quella lanciata da Chicco e Samsung. BebéCare, questo il nome scelto per il dispositivo, funziona grazie ad un'app da scaricare sul proprio smartphone; una volta posizionato il bambino sul seggiolino, il sensore si attiva segnalando la sua presenza a bordo attraverso la APP. Sono previsti due livelli di allarme: il primo parte quando lo smartphone su cui è stata scaricata l'app si allontana dall'auto sulla cui è installato il seggiolino con il bambino a bordo inviando un allarme acustico e visivo che è possibile silenziare entro 40 secondi. L'allarme di secondo livello si attiva nel momento in cui l'allarme di primo livello non viene silenziato. Allo scadere dei 40 secondi l'app invia un messaggio a a tutti i numeri di emergenza registrati nell'account famiglia, con le indicazioni utili a geolocalizzare l'area in cui si trova il bambino.

Il nuovo seggiolino sarà disponibile a partire dal mese di giugno in due differenti modelli: l'Oasys 0+ UP è omologato secondo la normativa ECE R44/=4 per il trasporto di bimbi dalla nascita sino a 13 kg mentre l’Oasys i-Size – omologato secondo la normativa i-Size ECE R129 – è invece riservato a bambini con un’altezza compresa tra 40 e 78 cm, sino a un peso massimo di 13 kg. Una nuova frontiera della sicurezza in auto pensata appositamente per i bambini in auto che permetterà di salvare diverse piccole vite.