La scomparsa di Niki Lauda, avvenuta in una clinica svizzera dove era ricoverato, ha lasciato un vuoto enorme non solo nel mondo della Formula 1, ma in tutti gli sportivi che per anni hanno ammirato le sue gesta in pista apprezzandone talento e carisma. Tantissimi i personaggi che hanno vissuto fianco a fianco con il pilota austriaco che gli hanno voluto rendere omaggio: dall'amico e team principal Mercedes Toto Wolff all'ex presidente Ferrari Luca Cordero di Montezemolo, tutti hanno speso una parola per Lauda ricordando la sua grande passione per i motori e la sua vita avventurosa.

Niki Lauda – Getty Images
in foto: Niki Lauda – Getty Images

Il team principal Ferrari ricorda Lauda

Tra coloro che nella giornata della sua scomparsa hanno voluto dedicargli un pensiero non poteva certo mancare la Ferrari, la scuderia con la quale vinse due dei suoi tre titoli mondiali: la scuderia di Maranello, infatti, prima ha salutato il suo ex campione con un messaggio sui propri canali social, poi ha lasciato spazio al team principal Mattia Binotto che ha ricordato l'austriaco spendendo parole importanti.

I miei ricordi di Lauda sulla Ferrari fanno parte dell’infanzia, quando da bambino vedevo lui e Regazzoni vincere con il Cavallino Rampante sulle piste di tutto il mondo – sono state le sue parole affidate al sito ufficiale -. Avevo meno di dieci anni e nel mio immaginario era un cavaliere senza paura. Una volta in Formula 1, il mio rapporto con Niki è sempre stato di stima reciproca. Credo che grazie alla sua bravura e al suo indubbio carisma abbia contribuito a far conoscere e amare nel mondo il nostro magnifico sport. Ricordo con affetto quella volta in cui mi disse che con il mio approccio svizzero sarei stato la persona adatta a mettere ordine nell’italianissima Ferrari. Dopotutto Niki era così, una persona schietta e diretta con la quale non sempre si era d'accordo ma cui non si poteva non voler bene.

Piero Ferrari: "Ci mancherà"

Una presenza costante quella di Niki Lauda nella Formula 1 prima come pilota capace di conquistare 3 titoli mondiali – nonostante il tremendo incidente del Nurburgring – e  poi come presidente non esecutivo della Mercedes, dominatrice assoluta dell'era ibrida. Un personaggio come pochi che rimarrà nel cuore di tutti gli appassionati dei motori; a ricordare la sua figura ci ha pensato anche Piero Ferrari, vice presidente del Cavallino Rampante: "Questa è una giornata molto triste per me che Lauda l'ho visto correre ma anche per tutti gli appassionati della Ferrari e della Formula 1. Niki ci lascia dopo aver sofferto tanto, e questo mi addolora. Ha vinto molto con la Ferrari, lo ha fatto anche con altri team, ma è sempre rimasto un amico. È stato un pilota fantastico, un imprenditore capace e una persona straordinaria. Mi mancherà" sono state le sue parole.