BMW negli ultimi anni deve la sua fortuna alle vendite della mastodontica R1200GS. Un modello non certo economico nell’acquisto, ma che da anni domina il mercato italiano, e che solo nel corso del 2016 ha visto insidiare il suo primato dall’Africa Twin di casa Honda. Per il 2017 la casa tedesca ha pensato pertanto di rinnovare la gamma GS, affiancando alla serie R anche una versione off-road su base della piccola 310 presentata lo scorso anno, e mettendo a listino una GS derivata dalla serie R nine T.

La nuova BMW R nine T GS
in foto: La nuova BMW R nine T GS

R1200GS: turistica o fuoristrada

L’ammiraglia tedesca si rifà il trucco sia a livello tecnico che estetico. L’omologazione Euro 4 comporta una rivisitazione dello scarico, con l’adozione di un nuovo catalizzatore. Modifica che comporta una diversa gestione elettronica del bicilindrico boxer. Motore che però non perde in prestazioni assolute, garantendo 125 CV a 7.750 giri e 125 Nm di coppia a 6.500 giri. L’estetica viene modificata soprattutto nella zona frontale, con nuovo parafango e convogliatori sul serbatoio modificati nel disegno. Proprio la zona serbatoio riceve la modifica più importante, per migliorare la posizione di guida soprattutto nell’utilizzo in fuoristrada. Due le versioni proposte, alle quali si affiancherà probabilmente l’Adventure. La prima prende il nome di Exclusive, e si propone con una livrea caratterizzata dal rivestimento dei fianchetti serbatoio in grigio monolith metallizzato con grafiche protette da vernice trasparente. I cerchi sono a razze, la sella a due piani più confortevole. Di tutt’altro aspetto la più appetitosa Rallye, a partire dalla bellissima colorazione in Lupinblau, un blu metallizzato con le immancabili grafiche bianche, rosse e blu sinonimo di fuoristrada secondo BMW. I cerchi sono a raggi, la sella con il posto passeggero meno pronunciato. Cambiano le sospensioni, con molle diverse che aumentano l’escursione, aumentando anche la seduta del piano sella.

BMW R1200 GS in versione Exclusive
in foto: BMW R1200 GS in versione Exclusive

G310 GS: per cominciare

Per chi non  è ancora pronto a mettersi in movimento al cospetto della mastodontica GS, ecco la piccola 310 GS, che riprende i canoni estetici della grossa 1200, vestendo la base della naked G310R presentata lo scorso anno. Il motore è un tranquillo monocilindrico capace di sviluppare un potenza di 34 cv e una coppia di 28 Nm, con un peso a secco prossimo ai 170 Kg. Le sospensioni sono costituite da una forcella da 41mm a steli rovesciati e un mono posteriore privo di leveraggi. Il telaio è a traliccio, con la sezione posteriore imbullonata. La piccola GS è dotata di ABS disattivabile per l’utilizzo off-road, mentre una lunga lista di accessori, in puro stile BMW, è già pronta ad arricchire il modello di partenza.

La piccola G310 GS
in foto: La piccola G310 GS

R nine T Urban GS: fuoristrada in chiave anni ‘80

La nine T è una piattaforma perfetta dalla quale partire per costruirsi special su misura. Facendo riferimento al fuoristrada era impossibile non ispirarsi alla mitica R80GS, la prima, vera, maxi-enduro. Colorazione bianca, grafica chiaramente ispirata alle GS del passato e sella arancio completano il quadro, impreziosito dalle ruote a raggi e dai soffietti sulla forcella anteriore. Il motore è il Boxer 1170 con 110 CV, l’ABS è di serie, mentre tra gli optional si possono scegliere gli pneumatici tassellati per un aspetto ancora più fuoristradistico. Per chi invece è amante delle racer in stile retrò la R nine T si veste di semimanubri e semi carenatura a faro singolo per diventare una bellissima cafè nel modello Racer.