in foto: Antonio Cairoli

Tony Cairoli, dopo aver dominato la prima manche degli Internazionali d'Italia 2018, si è ripetuto nella tappa di Noto conquistando il primo posto nella "Supercampione" e venendo beffato nella classe MX1 dove, dopo aver comandato per la maggior parte della gara, si è visto sfilare da Romain Febvre. Nonostante questo, però, un pomeriggio da ricordare per il pilota italiano che, davanti al proprio pubblico, ha confermato di essere già in forma in vista del mondiale che partirà il prossimo 4 marzo.

Sembrava la giornata perfetta per Ciroli, subito davanti a tutti nella manche della MX1 e in netto controllo della gara con il grande rivale Romain Febvre a distanza di sicurezza; poi, ad appena 4 minuti dalla conclusione e con il sapore della vittoria già in bocca, la grande beffa del sorpasso subito dal francese a causa di un doppiato. A nulla è servito il tentativo, nel finale, di riportarsi in testa alla gara conclusa in seconda posizione. Il riscatto, però, è arrivato nella Supercampione dove lo squalo di Patti non ha lasciato che le briciole agli avversari andando a vincere precedendo sia Van Horebeek – poi penalizzato di 10 secondi – sia Febvre.

Il 18 febbraio in pista a Mantova.

Un appuntamento, quello con gli Internazionali d'Italia che servirà al campione italiano per preparare al meglio l'assalto al decimo titolo mondiale che lo proietterebbe nella leggenda del motocross facendolo diventare, al apri di Everts, il pilota più vincente di sempre. Il 4 marzo partirà il mondiale, ma prima dell'esordio in Patagonia ci sarà un altro palcoscenico sul quale rendersi protagonista: il 18 febbraio, infatti, si terrà il terzo e ultimo round degli Internazionali, a Mantova, dove Cairoli farà di tutto per chiudere ancora una volta davanti a tutti. La marcia di avvicinamento è appena iniziata e il campione del mondo in carica è già pronto a rincorrere un titolo che lo farebbe entrare di diritto nell'élite delle due ruote.