Stephane Peterhansel – Getty images
in foto: Stephane Peterhansel – Getty images

La Dakar 2019 continua a perdere i suoi protagonisti: dopo il ritiro nelle moto di Ricky Brabec, tradito dal motore della sua Honda, stavolta sono le auto a dover rinunciare a uno dei candidati al podio finale. Stéphane Peterhansel, pilota della Mini, è infatti stato costretto a dire addio alla corsa nel deserto più famosa del mondo a causa di un incidente che lo ha visto coinvolto nella penultima tappa della manifestazione.

Mister Dakar costretto al ritiro

Il francese, quarto nella classifica generale e che in carriera era riuscito a conquistare ben 13 edizioni della Dakar, si è dovuto arrendere dopo l‘incidente avuto dalla sua Mini nei primi chilometri della penultima tappa, quella ad anello con partenza da Pisco e ritorno nella stessa località. Peterhansel e Castera, il copilota del francese, si sono fermati al chilometro 26, dunque ben prima di arrivare al WayPoint 1; proprio Cestera ha lamentato un forte mal di schiena dopo l'impatto con il francese che si è visto così impossibilitato a continuare.

L'abbandono alla penultima tappa

Peterhansel, soprannominato "Mister Dakar" per le sue numerose affermazioni nella manifestazione, perde così la possibilità di raggiungere almeno il podio visto che la vittoria sembra ormai saldamente nelle mani del qatariota Nasser Al Attiyah che guida la classifica con la Toyota. Una brutta perdita per la Dakar che vede abbandonare uno dei protagonisti quando ormai era in prossimità dell'arrivo: quella di Pisco, infatti, è la nona tappa sulle dieci in programma. In quarta posizione nella generale, ad occupare il posto che era di Peterhansel sale Cyril Despres al volante del primo buggy MINI X-Raid, mentre la Top 5 è momentaneamente completata dal polacco Jakub Przygonski e dalla sua Toyota Hilux.